Quantcast

Salerno e provincia week end di vaccinazioni oped day

Più informazioni su

In arrivo un nuovo weekend di vaccinazioni straordinarie a Salerno. Open day al teatro Augusteo, indirizzato agli over18, a partire da domani pomeriggio alle 15, aperto a 520 persone. Si prosegue, poi, sabato e domenica per altri 720 prenotati al giorno. In tutto saranno 1960 le inoculazioni. A queste vanno aggiunte altre 520 somministrazioni, oggi, al centro di salute mentale per la fascia d’età 18-39 anni. Altri open day sono in programma anche a Fisciano e Sarno, dove andrà in scena al teatro De Lise una notte bianca di vaccinazioni. Sono 51, su 970 test processati, i tamponi positivi comunicati dall’Unità di crisi della Regione.
IL PIANO
Dopo il successo della scorsa settimana, anche per questo weekend si tira avanti con la formula open day, per vaccinare quante più persone nel minor tempo possibile, allargando la platea degli inoculati, e puntare dritti alla fatidica soglia della cosiddetta immunità di gregge, posta a 900mila vaccinati. Tre gli appuntamenti organizzati al centro vaccinale realizzato all’interno del teatro Augusteo di Salerno. Si parte domani con l’inoculazione delle prime 520 persone. Si proseguirà, poi, sabato e domenica con altri 720 prenotati al giorno. Nel frattempo, oggi, a partire dalle ore 12, è già in programma l’inoculazione di 520 dosi di Pfizer al punto vaccinale del centro di salute mentale al corso Garibaldi. Le vaccinazioni proseguiranno fino all’una di domani. La fascia d’età è quella compresa tra 18 e 40 anni. Restando a Salerno città, dopo il primo weekend di somministrazioni, al centro vaccinale nella parrocchia S. Eustachio Martire di Pastena sono state inoculate 900 dosi. Il centro è stato inaugurato solo il 3 giugno scorso, dall’idea del Rotary club Salerno duomo insieme al parroco Don Nello Senatore. «L’obiettivo era offrire un servizio alla comunità – dice il presidente Alberto Cerracchio – dai risultati ottenuti in così pochi giorni, devo dire che ci siamo riusciti e speriamo che sempre di più il centro possa essere punto di riferimento». Le vaccinazioni straordinarie non interesseranno solo il capoluogo, ma andranno avanti anche in provincia. A Fisciano, venerdì, il centro sarà aperto dalle 9 per la somministrazione no stop di 500 dosi di vaccino, indirizzato ai cittadini nella fascia d’età dai 18 ai 39 anni, iscritti sulla piattaforma e residenti nella cittadina della Valle dell’Irno, che saranno convocati, come di consueto, senza necessità di prenotazione. A Sarno, invece, a partire dalle 20 di domani, andrà in scena al teatro De Lise la notte bianca, per 960 prenotati tra i 18 e i 49 anni. A Nocera Inferiore, il PalaCoscioni diventa la nuova sede vaccinale. Firmato il protocollo di intesa con l’Asl, che permetterà il trasferimento della sede fino ad ora sita nel centro di quartiere di via Loria. Il trasloco sarà operativo dal 21 giugno, a causa della precedente programmazione sul calendario vaccinale per l’attuale sede.
IL BOLLETTINO
Sono 51, su 970 test processati, i tamponi positivi comunicati dall’Unità di crisi della Regione, di cui ad Agropoli 3, Albanella 1, Angri 5, Battipaglia 1, Capaccio Paestum 1, Castelnuovo di Conza 2, Cava de’ Tirreni 2, Laurino 6, Montesano sulla Marcellana 2, Olevano sul Tusciano 1, Pagani 7, Pellezzano 1, Salerno 8, San Mango Piemonte 3, San Marzano sul Sarno 4, San Mauro La Bruca 1, San Valentino Torio 2, Siano 1. Chiude la scuola dell’infanzia a Ogliastro Marina, a causa della positività accertata di una insegnate. Il provvedimento è stato firmato dall’amministrazione comunale di Castellabate. «In attesa delle disposizioni dell’Asl – scrive Luisa Maiuri, sindaco facente funzioni – ho firmato l’ordinanza numero 29, nella quale ho disposto la chiusura della scuola fino a venerdì 11 giugno, per effettuare interventi di sanificazione». Buone notizie, invece, da Caggiano, che diventa covid free, con la negativizzazione degli ultimi due positivi. «A contribuire in maniera determinante alla tanto desiderata normalità anche l’accelerazione della campagna vaccinale, che a Caggiano ha superato abbondantemente il 50 per cento della popolazione – spiega il primo cittadino Modesto Lamattina – Già oggi saranno somministrate altre 160 dosi di Moderna alle persone convocate presso il centro Colibrì di Calabri».

Più informazioni su

Commenti

Translate »