Quantcast

Ravello, nella seduta del consiglio comunale scontro tra il sindaco Di Martino ed il vicesindaco Di Palma segui la diretta

Ravello. Nella giornata di ieri si è svolto il Consiglio Comunale presso l’Auditorium di Villa Rufolo che è durato quasi sette ore. Nicola Amato, consigliere del gruppo di minoranza Ravello nel Cuore, alla fine del suo intervento ha avanzato una mozione: «Nel riportare quanto fatto per l’emergenza Covid l’Amministrazione Comunale ha dimenticato, se l’ha dimenticato, di inserire quanto fatto dalla stessa amministrazione per aprire il centro vaccinale del Presidio Ospedaliero Costa d’Amalfi. L’opera meritoria va al vicesindaco e delegato alla sanità Ulisse Di Palma il quale è riuscito con caparbietà ad ottenere questo importante risultato, a beneficio sia dei ravellesi che di tutti gli abitanti della Costa d’Amalfi. Il vicesindaco, unitamente al dott. Lanzieri, ai numerosi volontari sia nell’ambito sanitario che amministrativo e delle associazioni, ha ottenuto un risultato di cui l’Amministrazione Comunale di Ravello deve vantarsi ed inserirlo nel DUP. Il risultato non è solo della maggioranza ma di tutto il Consiglio comunale nella misura in cui la disponibilità di giovani consiglieri come Raffaele Di Palma, Giovanni Cioffi e Gianluca Mansi, e di altri cittadini ravellesi, ha permesso al centro di funzionare. Vorrei, quindi, proporre al Sindaco la seguente mozione: “Tenuto conto dei risultati ottenuti presso il centro vaccinale del Presidio Ospedaliero di Castiglione grazie al contributo di tanti volontari, l’Amministrazione Comunale, nell’interezza dei suoi rappresentanti in seno al Consiglio comunale, tributa agli stessi la propria gratitudine, certa che la disponibilità dimostrata unitamente ai sacrifici sostenuti da tutti, contribuisca a rendere più sicura, dal punto di vista sanitario, il nostro paese e la costiera tutta».

Il sindaco Salvatore Di Martino ha fatto capire di non essere pienamente a favore di tale iniziativa e rivolgendosi al vincesindaco Ulisse di Palma (responsabile dell’hub di Castiglione insieme al dottor Franco Lanzieri) ha sottolineato che lui ha fatto semplicemente il proprio dovere di medico che esula dal suo ruolo politico.

A questo punto si è creato un evidente contrasto tra il Sindaco Di Martino ed il vicesindaco di Palma che vede non riconosciuto il suo impegno di amministratore quale delegato alla Sanità del Comune di Ravello e potrebbe anche decidere di dimettersi dal suo ruolo di assessore comunale.

Commenti

Translate »