Quantcast

Ravello Festival, il Maestro Alessio Vlad presenta il programma di quest’anno

Ravello Festival, il Maestro Alessio Vlad presenta il programma di quest’anno.

L’impostazione del Festival di Ravello 2021 è stata costruita tenendo presenti alcune linee guida che vogliono essere chiaramente riconoscibili affermando, in primo luogo e secondo parametri istituzionalmente condivisi, le ragioni tutte musicali che sono alla base della storia e dell’esistenza stessa di un Festival che, mai come oggi, sente la necessità di essere volano di un turismo che per antica tradizione è per maggior parte internazionale.

Partendo, come sempre, da quel rapporto tra musica e paesaggio che rende unica  e  universalmente fruibile la rappresentazione concertistica sul palco di Villa Rufolo e mantenendo sempre presente l’aspirazione verso un livello qualitativo che pretende che Ravello, eletta città della musica, sia uno dei luoghi del mondo dove  si incontrano i maggiori esponenti della musica di tutto il mondo, si è considerato il 2021 come l’anno in cui una serie di anniversari danno lo spunto e l’opportunità per una programmazione legata al ricordo di alcune figure chiave della nostra storia.

Enrico Caruso, Igor Stravinsky, Astor Piazzolla, oltre a Dante Alighieri, a loro è dedicato il Festival di quest’anno oltre, naturalmente, alla memoria di Wagner, nume tutelare e origine delle manifestazioni musicali ravellesi.

Quando l’anno passato sono tornato alla direzione artistica del Festival, mi sono prefissato l’obbiettivo di portare a Ravello, cominciando dagli italiani, i più importanti musicisti in attività contando, anche, sulla possibilità che l’Auditorium Oscar Niemeyer offre affinché il Festival abbia la possibilità di arricchirsi della presenza di quei musicisti che normalmente non suonano all’aperto.

Se l’anno passato l’Auditorium ha visto il debutto a Ravello di Riccardo Muti e Cecilia Bartoli, quest’anno è previsto quello di Maurizio Pollini.

Sono senza dubbio i tre interpreti che più di tutti rappresentano oggi l’Italia nelle più prestigiose sedi musicali del mondo.

Ho cercato, inoltre, senza dimenticare le migliori realtà musicali della Regione, di invitare musicisti la cui presenza in Campania, e in Italia in generale, è rara o comunque poco frequente.

Concludendo: sinergie con i più importanti festival non solo italiani, valorizzazione delle migliori espressioni musicali del territorio, affermazione del progetto Ravello Città della Musica attraverso il perseguimento di obbiettivi in cui la qualità confermi la vocazione internazionale del Festival.

Ravello Festival, il Maestro Alessio Vlad presenta il programma di quest'anno

Ecco il programma del Ravello Festival 2021

Giovedì 1 luglio

Belvedere di Villa Rufolo, ore 20.00

Deutsches Symphonie-Orchester Berlin

Direttore Kent Nagano

Mari Kodama, pianoforte

Musiche di Wagner, Beethoven, Schubert

 

Domenica 4 luglio

Belvedere di Villa Rufolo, ore 20.00

Orchestra del Teatro di San Carlo di Napoli

Direttore Dan Ettinger

Musiche di Beethoven

 

Martedì 6 luglio  

Belvedere di Villa Rufolo, ore 20.00

Piano variations on the Jesus Christ Superstar

Stefano Bollani, pianoforte

 

Domenica 11 luglio

Belvedere di Villa Rufolo, ore 20.00

Slovenian Philharmonic Orchestra

Direttore Charles Dutoit

Martha Argerich, pianoforte

Musiche di Stravinsky, Prokofiev

 

Sabato 17 luglio

Belvedere di Villa Rufolo, ore 20.00

Orchestra Filarmonica di Benevento

Direttore e violinista Fabio Biondi

Musiche di Beethoven, Schumann, Mendelssohn

 

Giovedì 22 luglio

Belvedere di Villa Rufolo, ore 20.00

Astor Piazzolla 100°

Quinteto Astor Piazzolla

Orchestra Filarmonica Salernitana Giuseppe Verdi 

Direttore Andrés Juncos

Pablo Mainetti, bandoneon

Musiche di Piazzolla

 

Sabato 24 luglio

Belvedere di Villa Rufolo, ore 20.00

Les Musiciens du Louvre

Direttore Marc Minkowski

Musiche di Mozart

 

Giovedì 29 luglio

Belvedere di Villa Rufolo, ore 20.00

Omaggio a Caruso

Orchestra del Teatro di San Carlo di Napoli

Direttore Nikolas Nägele

Juan Diego Flórez, tenore

Marina Monzó, soprano

Musiche di Rossini, Donizetti, Gounod, Puccini

 

Venerdì 30 luglio

Sala dei Cavalieri di Villa Rufolo, ore 18.30

Gruppi cameristici dell’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini

 

Sabato 31 luglio

Chiesa di Santa Maria a Gradillo, ore 12.30

Sala dei Cavalieri di Villa Rufolo, ore 18.30

Gruppi cameristici dell’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini

 

Sabato 31 luglio

Belvedere di Villa Rufolo, ore 21.00

Lumina in tenebris

Luci dalla Divina Commedia prima e dopo Dante

di e con Elena Bucci e Chiara Muti

 

Domenica 1 agosto

Sala dei Cavalieri di Villa Rufolo, ore 12.30

Chiesa di San Giovanni del Toro, ore 18.30

Gruppi cameristici dell’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini

 

Domenica 1 agosto

Belvedere di Villa Rufolo, ore 20.00

Omaggio a Caruso

Orchestra Filarmonica Salernitana Giuseppe Verdi 

Direttore Michael Balke

Lawrence Brownlee, Michael Spyres, tenori

Musiche di Rossini, Meyerbeer, Thomas, Bracco

 

Domenica 8 agosto  

Auditorium Oscar Niemeyer, ore 20.00

Maurizio Pollini, pianoforte

Musiche di Schumann, Chopin

 

Mercoledì 11 agosto

Belvedere di Villa Rufolo, ore 5.00

Concerto all’alba

Orchestra Giovanile Luigi Cherubini

Direttore James Conlon

Musiche di Beethoven

 

Sabato 21 agosto

Belvedere di Villa Rufolo, ore 20.00

Gustav Mahler Jugendorchester

Direttore Manfred Honeck

Matthias Goerne, baritono

Musiche di Wagner, Strauss

 

Lunedì 23 agosto

Belvedere di Villa Rufolo, ore 20.00

Mariinsky Orchestra

Direttore Valery Gergiev

Musiche di Rossini, Schubert, Mendelssohn

 

Martedì 24 agosto

Belvedere di Villa Rufolo, ore 20.00

Mariinsky Orchestra

Direttore Valery Gergiev

Musiche di Prokofiev, Schubert

 

Sabato 28 agosto

Belvedere di Villa Rufolo, ore 20.00

Igor Levit, pianoforte

Musiche di Beethoven

 

 

Jazz in Piazza

 

Venerdì 6 agosto

Piazza Duomo, ore 21.15

“Psychosis” homage to Bernard Herrmann

Carla Marciano, sax alto e soprano

Alessandro La Corte, piano e tastiere

Aldo Vigorito, contrabbasso

Gaetano Fasano, batteria

 

Venerdì 13 agosto

Piazza Duomo, ore 21.15

Stefano Di Battista “Morricone Stories”

Stefano Di Battista, sax

Daniele Sorrentino, contrabbasso

Andrea Rea, pianoforte

Luigi Del Prete, batteria

 

Venerdì 20 agosto

Piazza Duomo, ore 21.15

Tre per Una. “Un omaggio a Mina”

Danilo Rea, pianoforte

Massimo Moriconi, contrabbasso

Alfredo Golino, batteria

 

Giovedì 26 agosto

Piazza Duomo, ore 21.15

End summer night’s dream

Dario Deidda, contrabbasso

Julian Oliver Mazzariello, pianoforte

Amedeo Ariano, batteria

Commenti

Translate »