Quantcast

Ravello, Di Martino apre ai giovani. Ulisse Di Palma e Paolo Vuilleumier non si espongono, cosa farà Secondo Amalfitano? E la Fondazione?

Ravello, Di Martino apre ai giovani. Ulisse Di Palma e Paolo Vuilleumier non si espongono, cosa farà Secondo Amalfitano? E la Fondazione?  Dopo che Salvatore Ulisse Di Palma ha rassegnato le sue dimissioni la mossa a sorpresa di Salvatore Di Martino a favore di un giovane, Raffaele Di Palma, votato all’unanimità .  Era già nell’aria che Ulisse Di Palma voleva succedere a Di Martino, anche lui si aggiunge alla lista dei vice sindaci che vuole fare il sindaco, anche se ad Agerola Andrea Buonocore era arrivato al terzo mandato, e Anna Maria Caso a Praiano. Insomma nulla di nuovo sotto il solo.  Fra Di Martino e Vuilleumier dunque c’è anche Di Palma a candidarsi a sindaco,  il medico cardiologo ha il sostegno di Nicola Amato, ex consigliere di opposizione,  e  Dario Cantarella , dissidente della maggioranza, ma vicino a Secondo Amalfitano, bisogna capire cosa farà lui , ma sembra che stia guardando da lontano, a Roma, quello che succede, difficile veda bene Vuilleumier e anche Nicola Amato, poi bisogna anche capire come reagirà l’opinione pubblica all’abbandono di Di Palma a Di Martino.  Il lavoro all’hub vaccinale Costa d’ Amalfi di Castiglione,
insieme a Franco Lanzieri e al coordinatore amministrativo Nicola Amato non potrebbe bastare a fargli vincere le elezioni.  E la Fondazione Ravello?  Dopo lo scontro con De Luca,  il Governatore della Regione Campania, oltre alle dimissioni di Antonio Scurati  ci sono state anche quelle di Valerio Pescatore , rassegnato le sue dimissioni dalla carica di consigliere di indirizzo, il giurista di Salerno non aveva firmato la nota contro Scurati. Si farà come a Spoleto con il sindaco Presidente della Fondazione? O si metterà il consigliere anziano Paolo Imperato, pure vicino a Di Martino, o si rifarà un commissario e rinominare quindi Almerina Bove ?

Commenti

Translate »