Quantcast

Praiano, la normalizzazione di Di Martino per mettere nell’angolo la Caso

Più informazioni su

Praiano, la normalizzazione di Di Martino per mettere nell’angolo la Caso . Queste sono solo interpretazioni giornalistiche ma nella cittadina della Costiera amalfitana si gioca una lotta politica esterna ed interna. Nessuna reazione alla legittima aspirazione a candidarsi sindaco di Anna Maria Caso nel paese che si incunea fra Positano e Amalfi e si prepara alla battaglia politica, ma da parte di Di Martino sembra voglia farsi passare un messaggio neanche tanto recondito, anzi pure espresso in qualche ordinanza.

Il messaggio sembra essere che con lui alla guida di Praiano, molte cose rimaste in sospeso, oppure non trattate con la necessaria incisività dalla Vicesindaco Caso stanno tornando al loro posto. Si tratta per lo più di fatti legati all’ordinaria amministrazione che oggi ricominciano a funzionare per il verso giusto. C’è da chiedersi a questo punto se in qualche modo non si sia messa anche in difficoltà la stessa Caso , prevedendo l’ipotesi di una sua candidatura, fa parte tutto del gioco, sono solo ipotesi politiche e giornalistiche come spesso avviene in questi casi.

Quali segnali si stanno dando?

I lavori di restyling che si stanno tenendo su Via Marconi e Via Costantinopoli sono in fase di ultimazione, molti muretti erano ridotti malissimo per via dell’esposizione alle intemperie ed in alcuni punti ci si poteva imbattere in situazioni di pericolo per la promiscuità dell’utilizzo della strada tra autovetture e pedoni. Tra pochi giorni quelle situazioni di degrado e di pericolo che nei mesi di assenza del sindaco erano diventate troppo evidenti verranno sanate.

Alla Gavitella sembrano appartenere al passato alcune incertezze che ne avevano minacciato la fruibilità. Il ritorno del Sindaco ha fatto sì da correggere un’ordinanza dello scorso Ottobre che non ha tenuto successivamente in considerazione un’asseverazione tecnica che dichiarava la rimozione del rischio di instabilità strutturale di alcuni ruderi ivi ubicati. Una svista che non è passata inosservata al Sindaco Di Martino che di esperienza ne ha maturata parecchia sul campo.

Anche i lavori sul PUC, importante strumento urbanistico necessario per programmare l’esistenza futura di una città, è entrato in una fase cruciale. Questa accelerazione è stata fortemente voluta da Giovanni Di Martino il quale ha orientato in tal senso il lavoro della macchina amministrativa comunale. Macchina che per alcuni mesi era stato impostata su esigenze diverse ritenute ormai superabili.

Il ritorno del Sindaco però porta con se un’opera che tutti aspettavano e che da troppo tempo stava rendendo impossibile la vita dei praianesi e degli abitanti di quella parte di Costiera, e ci riferiamo all’asfalto.

Finalmente i lavori sono iniziati lo scorso lunedì e se tutto andrà per il verso giusto, Sabato prossimo Praiano avrà di nuovo un manto stradale presentabile.

Anche se non sembra, la presenza in un piccolo Comune come Praiano del Primo Cittadino in carica, fornisce al paese ed alla comunità un’immagine forte ed un’impressione diversa rispetto a quella incerta e precaria che può scaturire da una rappresentanza diversa da quella legittimamente eletta.

Praiano e gli altri territori della Costiera necessitano del lavoro dei propri uomini migliori, e questo deve essere un punto fisso fermo della politica e delle scelte civiche ed amministrative che si andranno a compiere. I cittadini che a breve raggiungeranno le urne, devono avere questo concetto ben chiaro dentro di se e scegliere tra di loro le persone che hanno la giusta capacità ed autorevolezza per poter effettuare le scelte vitali più importanti per la comunità.

Questo è il messaggio che vorrebbe far passare Di Martino o qualcun altro?

Più informazioni su

Commenti

Translate »