Quantcast

Praiano, Annamaria Caso pronta a candidarsi “Voglio costruire, non distruggere. E’ ora di mettersi in gioco”

Più informazioni su

Praiano, Costiera amalfitana. Fa “coming out” nel giorno giusto, pronta per la sua corsa più importante, quella a sindaco della sua città. Annamaria Caso non le manda a dire e annuncia la sua volontà di voler guidare Praiano, la cittadina della Costa d’ Amalfi che sta vivendo da un anno un momento amministrativo molto difficile, con il sindaco Giovanni Di Martino alle prese con due inchieste alla Procura della Repubblica di Salerno, ma anche a contestazioni  dopo un ventennio alla guida del paese, prima come vice di Gennaro Amendola e poi come sindaco.  Ora per la seconda volta, dopo la candidatura di Fiorella Fusco con il M5S, c’è una donna che si propone e lo fa con coraggio e grinta nel giorno in cui le donne hanno raggiunto il diritto al voto.

“2 giugno 1946. Referendum istituzionale. Gli italiani, e per la prima volta le italiane, scelgono di essere una Repubblica Parlamentare. Momento storico fondativo di cui tutti dovremmo avere consapevolezza e memoria. Perché l’ho voluto ricordare su fb?
Perché, proprio in questo giorno di 75 anni fa, praticamente ieri, le donne di tutto il Paese per la prima volta hanno potuto partecipare ed esprimere il proprio voto. E non potrebbe esserci occasione migliore per comunicare la mia decisione di candidarmi alle prossime amministrative come Sindaca di Praiano. Da tempi non sospetti sto lavorando alla costruzione di una squadra e di un progetto per proporre un’alternativa al governo del paese. L’ho fatto e lo sto facendo con la massima trasparenza ( forse questo è stato un elemento destabilizzante per qualcuno abituato a vecchie logiche e a riunioni carbonare, manco si trattasse di una cospirazione), facendo esclusivo riferimento alla qualità delle persone che vorranno accompagnarmi. Quello che ci unisce è l’amore per Praiano, la voglia di impegnarsi per Praiano, la convinzione che tanto di buono potremo realizzare per Praiano.
Ho voluto fare queste precisazione per fugare ogni dubbio su quelli che sono i miei intendimenti. E che sono noti da mesi.
I ” rumors”, le strumentalizzazioni di chi vuole mirare a distruggere ciò che stiamo costruendo ci scivolano addosso.
“Tanto rumore per nulla” scriveva secoli fa qualcuno molto al di sopra di noi.
Io voglio solo costruire, non distruggere. Ed auspico un confronto leale con chi deciderà di proporsi ai Praianesi. Confronto leale nella sostanza e nel merito.
Questo personale impegno non condizionerà, nel modo più assoluto, la mia attività amministrativa. Nel profondo rispetto dei ruoli, e nella massima collaborazione. Che credo di avere sempre dimostrato. Come lo sta dimostrando il mio “coming out” . Ripeto, quello che mi interessa è lavorare serenamente al progetto, insieme a quelli che, con convinzione e assunzione di responsabilità, vorranno accompagnarmi. Potrebbero esserci, per la prima volta, un nutrito gruppo di donne valide e capaci, oltre che, una candidata Sindaca. Come ho sempre sostenuto, il ruolo delle donne nella vita amministrativa è valore aggiunto. È ora di mettersi in gioco e di dimostrare, con i fatti, le nostre capacità. Ma dobbiamo crederci e fare squadra, insieme all’altra metà del mondo. Non in alternativa , ma in sinergia.
Buona Festa della Repubblica.”

Più informazioni su

Commenti

Translate »