Quantcast

Positano Racconta : Stasera 20 giugno sarà l’ultimo giorno della rassegna letteraria, ecco il programma e gli ospiti

Più informazioni su

Siamo ormai giunti all’ultimo appuntamento della rassegna letteraria Positano Racconta, che stasera ancora una volta ci mostrerà nuovi punti di vista e ci farà conoscere grandi personaggi , elencati di seguito insieme ai dettagli dell’evento. Sotto il comunicato con gli orari aggiornati

La provincia da cui veniamo: raccontare l’Italia. (Piazza Flavio Gioia, Sagrato Chiesa Madre)

Conversazione tra
Lorenza Pieri
pieri
è originaria dell’Isola del Giglio. Dopo gli studi universitari a Siena e Parigi ha lavorato per quindici anni in editoria. Dal 2014 vive a Washington DC, dove alterna scrittura narrativa, giornalistica e traduzione letteraria. Nel 2016 le Edizioni e/o hanno pubblicato il suo primo romanzo, Isole minori, che ha vinto quattro premi ed è stato tradotto in cinque lingue e nel 2019 Il giardino dei mostri, da poco lanciato negli USA e in UK da Europa Editions con il titolo The Garden of Monsters.
Teresa Ciabatti 
ciabatti
nata e cresciuta a Orbetello, vive a Roma. Tra i suoi romanzi: Il mio paradiso è deserto (Rizzoli), Tuttissanti (Il Saggiatore), Matrigna (Solferino). Con La più amata (Mondadori) è stata finalista al premio Strega nel2017. Il suo ultimo romanzo è Sembrava bellezza. Collabora con il “Corriere della Sera” e con “la Lettura”.
Tiziana Lo Porto
lo porto
raduce e scrive per D, Il venerdì e Linus. Ha tradotto, tra gli altri, Charles Bukowski, Tom Wolfe, Jim Carroll, James Franco, Francesca Marciano, Kim Gordon e Patti Smith. Insieme a Daniele Marotta è autrice del graphic novel Superzelda. La vita disegnata di Zelda Fitzgerald (minimum fax 2011), pubblicato anche in Spagna, Nord e Sud America, Francia e Canada. Nel 2016 ha curato il volume di interviste a Bernardo Bertolucci Cinema la prima volta. Conversazioni sull’arte e la vita (minimum fax).

L’Italia ieri: l’Italia oggi. (Piazza Flavio Gioia, Sagrato Chiesa Madre)

Conversazione tra

Giuseppe Catozzella 

Catozzella

Milano 1976, è autore di romanzi tradotti in tutto il mondo, tra cui Alveare (Rizzoli 2011, Feltrinelli 2014) e la Trilogia dell’Altro (Non dirmi che hai pauraIl grande futuroE tu splendi, tutti pubblicati con Feltrinelli). L’ultimo romanzo è “Italiana”, Mondadori 2021. Dai suoi romanzi sono in sviluppo opere cinematografiche. Nel 2014 in seguito al successo internazionale di Non dirmi che hai paura – Premio Strega Giovani 2014, è stato nominato dall’Onu Goodwill Ambassador per l’Agenzia dei Rifugiati.

Donatella di Pietrantonio

Pietrantonio

vive a Penne, in Abruzzo, dove esercita la professione di dentista pediatrico. Ha esordito con il romanzo Mia madre è un fiume (Elliot 2011, Premio Tropea). Con L’Arminuta (Einaudi 2017, tradotto in piú di 25 paesi) ha vinto numerosi premi, tra cui il Premio Campiello, il Premio Napoli e il Premio Alassio. Per Einaudi ha pubblicato anche Bella mia (prima edizione Elliot 2014), con cui ha partecipato al Premio Strega 2014 e ha vinto il Premio Brancati.

Pier Luigi Razzano  

scrittore e giornalista per La Repubblica, è tra i fondatori e organizzatori della festa del libro Un’Altra Galassia. Tra i suoi libri: Così lontana, così vicina. Napoli negli occhi e nella mente degli scrittoriInfinito stupore. Viaggio nel Museo Archeologico Nazionale di NapoliAmericana e Amici perduti.

Razzano

Amici ritrovati: una storia di fantasmi. (Piazza Flavio Gioia, Sagrato Chiesa Madre)

Conversazione tra
Nicola Lagioia
Nicola Lagioia
è nato a Bari nel 1973. È direttore del Salone Internazionale del Libro di Torino e conduce Pagina 3, la rassegna stampa culturale di Radio Rai 3. E stato prima selezionatore e poi giurato alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Con minimum fax ha pubblicato Tre sistemi per sbarazzarsi di Tolstoj (2001), e con Einaudi Occidente per principianti (Supercoralli 2004), Riportando tutto a casa (ultima edizione ET Scrittori 2017; Premio Viareggio-Rèpaci, Premio Vittorini, Premio Volponi), La ferocia (Supercoralli 2014, Super ET 2016; Premio Strega 2015) e La città dei vivi (Supercoralli 2020, Premio Alessandro Leogrande). I suoi libri sono tradotti in 15 paesi.
Emanuele Trevi 
Trevi

è nato a Roma nel 1964. Critico e scrittore, collabora al «Corriere della Sera» e al «manifesto» e fa parte del comitato di redazione di «Nuovi Argomenti». Ha pubblicato libri di critica (Istruzioni per l’uso del lupo, 1994; Musica distante, 1997; Il viaggio iniziatico, 2014), romanzi (I cani del nulla, 2003; Il libro della gioia perpetua, 2010; Il popolo di legno, 2015), memorie (Senza verso, 2004; Qualcosa di scritto, 2012; Sogni e favole, 2019), libri di viaggio (L’onda del porto, 2005; Ontani a Bali, 2015).

 L’Italia prima e dopo. (Villa Tre Ville)

Conversazione tra
Nicola Lagioia e
Concita De Gregorio 
De Gregorio
 Ha ideato e condotto format per la tv (Fuoriroma), la radio (Cactus), il web (Cosa pensano le ragazze) e il teatro (ConDominio). Ha realizzato per il cinema “Lievito Madre (Mostra di Venezia 2017), per le scene “Un’ultima cosa” (Napoli Teatro Festival 2021). Ha diretto l’Unità, scrive per la Repubblica. Tra i suoi libri Non lavate questo sangue. Diario dei giorni di Genova, Così è la vita, Mi sa che fuori è primavera (diretto in teatro de Giorgio Barberio Corsetti), Nella notte, di prossima uscita al cinema. Nell’estate 2021 sarà alla guida del programma di approfondimento giornalistico “In Onda”, sulla Sette.

Madri e figlie. La letteratura come specchio della realtà. (Villa Tre Ville)

Conversazione tra
Chiara Tagliaferri 
Chiara Tagliaferri
è autrice con Michela Murgia del progetto Morgana, il podcast di Storielibere.fm che è diventato un libro edito da Mondadori. Ha scritto insieme a Melissa Panarello il podcast Love stories, e curato quelli di Teresa Ciabatti (Invidia), e di Violetta Bellocchio (Daimon). Collabora con “Domani”, “F”, la “Rivista del cinematografo”, “Minima et Moralia”. Un suo racconto è uscito nell’antologia Musa e getta – sedici scrittrici per sedici donne indimenticabili (ma a volte dimenticate) per Ponte alle Grazie. È stata coordinatrice editoriale per Storielibere.fm, la piattaforma più innovativa di narrazioni audio online. Ha lavorato come autrice di trasmissioni radiofoniche di successo per Rai Radio2.
Giulia Caminito
Caminito
è nata a Roma nel 1988 ed è laureata in filosofia politica. Ha esordito con il romanzo La Grande A (Giunti 2016). Ha scritto due libri per bambini: La ballerina e il marinaio (Orecchio Acerbo 2018) e Mitiche, storie di donne della mitologia greca (La Nuova Frontiera Junior 2020). Il suo secondo romanzo è Un giorno verrà (Bompiani 2019) mentre il terzo si intitola L’acqua del lago non è mai dolce (Bompiani 2021). Nella vita lavora come editor.

Positano Racconta IL MONDO CHE VERRÀ Domenica 20 giugno 2021, Sagrato della Chiesa Madre Piazza Flavio Gioia

Serata conclusiva di Positano Racconta con:

Nicola Lagioia, Giulia Caminito, Giuseppe Catozzella, Teresa Ciabatti, Concita De Gregorio, Donatella Di Pietrantonio, Tiziana Lo Porto, Lorenza Pieri, Pier Luigi Razzano, Emanuele Trevi

Si conclude domani, domenica 20 giugno Positano Racconta, il festival letterario promosso dallaFondazione De Sanctisa cura di Nicola Lagioia. Sono stati cinque giorni densi di appuntamenti, con autori e interpreti della letteratura italiana e internazionale che si sono alternati sul tema di questa prima edizione “Il Mondo Che Verrà”. La serata conclusiva sarà un’occasione per parlare dell’Italia, attraverso alcuni degli autori contemporanei che più di altri sanno raccontarne sfumature e anfratti emotivi.

É entusiasmante – commenta il sindaco di Positano Giuseppe Guida– ascoltare in questo festival letterario così tanti temi di attualità, a partire dalle diversità e l’inclusione, DEL dialogo tra genitori e figli, di visioni del futuro dopo la pandemia. E’ La letteratura che unisce i popoli e analizza le diversità. In tal modo Positano non è solo perla del mediterraneo ma diventa crocevia di confronto. La partecipazione di tanti cittadini al Positano Racconta conferma che la scelta è stata giusta ed evidenzia anche la voglia di incontrarsi e di ascoltare tantissime menti brillanti che ci hanno raccontato le loro esperienze personali, come hanno vissuto il lockdown, quali sono stati i cambiamenti interiori ma soprattutto il ruolo dei libri intesi come emersione della complessità del reale”.

Sono venuti ad ascoltare gli incontri molti cittadini di Positano, turisti ma anche appassionati arrivati appositamente da Caserta e da altri paesi della costiera. È una delle più belle risposte che potevamo aspettarci. Qualcuno dei presenti aveva fatto un lungo viaggio solo per venire a sentire gli scrittori parlare, e questo è davvero un segno importante. A loro va tutta la nostra gratitudine. Il festival è nato molto velocemente (e con enorme passione) dalle ceneri ancora calde della pandemia, e sentiamo un po’ tutti che qualcosa di davvero bello comincia a scattare”. Nicola Lagioia, curatore del festival.

Gli appuntamenti di domenica 20 giugno

18:30-19:00, Piazza Flavio Gioia, Sagrato Chiesa Madre:La provincia da cui veniamo: raccontare l’Italia. Conversazione tra Lorenza PieriTeresa Ciabatti Tiziana Lo Porto

20:00-20:30, Piazza Flavio Gioia, Sagrato Chiesa Madre: L’Italia ieri: l’Italia oggi. Conversazione tra Giuseppe CatozzellaDonatella Di Pietrantonio. Modera Pier Luigi Razzano

20:30-21:00, Piazza Flavio Gioia, Sagrato Chiesa Madre: Amici ritrovati: una storia di fantasmi. Conversazione tra Nicola Lagioia Emanuele Trevi

21:00-21:30, Piazza Flavio Gioia, Sagrato Chiesa Madre: L’Italia prima e dopo. Conversazione tra Nicola Lagioia Concita De Gregorio

21:30-22:00, Piazza Flavio Gioia, Sagrato Chiesa Madre: Madri e figlie. La letteratura come specchio della realtà. Conversazione tra Chiara Tagliaferri Giulia Caminito

Nicola Lagioia, curatore del festival, descrive i quattro appuntamenti. “Ciabatti, Pieri e Lo Porto raccontano l’Italia, la provincia d’Italia che fa da sfondo ai loro romanzi. Donatella di Pietrantonio Giuseppe Catozzella con Pier Luigi Razzano parlano dell’Italia di ieri raccontata nell’ultimo libro dello stesso Catozzella e l’Italia di oggi raccontata nell’ultimo libro di Donatella Di Pietrantonio. Una radiografia del Paese attraverso i loro libri. A seguire l’intervista a Emanuele Trevi sui suoi ultimi tre saggi che potremmo definire “trilogia dell’amicizia” in cui Emanuele Trevi racconta tutta una serie di letterati, personaggi che lui ha conosciuto. Dopodiché intervisto Concita De Gregorio sull’Italia dal punto di vista sociale economico e politico prima e dopo la pandemia. Temi che giornalista aveva già affrontato prima della pandemia come ottima lettrice dei fatti italiani. E infine c’è Chiara Tagliaferri che intervista Giulia Caminito sulla sua poetica: madri e figlie sono al centro del racconto di Caminito nel suo ultimo libro “L’acqua del lago non è mai dolce”.

Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente della Fondazione De Sanctis, Francesco De Sanctis, per la grande partecipazione agli incontri: “La coincidenza di più festival di letteratura non può che far bene ai libri e stimolare alla lettura quei cittadini ancora poco attratti da questo mondo. Positano, Salerno Napoli e altre città del Sud e dell’Italia punti di riferimento per scrittori e scrittrici nazionali e internazionali. Poterli ascoltare da vicino è stata un’occasione impagabile”.

La prima edizione di Positano Racconta, promossa e organizzata dalla Fondazione De Sanctis, si avvale del sostegno della Scabec-Regione Campania, del Comune di Positano, e in partnership con Terna, TIM, L’igiene Urbana Evolution. Media Partner: la Rai e il Libraio.it.

Gli ingressi saranno contingentati nel pieno rispetto delle disposizioni di sicurezza anti-Covid, fino ad esaurimento posti. Le prenotazioni agli incontri e alle conversazioni si potranno effettuare sul sito www.positanoracconta.it; oppure telefonando al seguente numero del Comune di Positano: 089 – 8122535, dalle 9 alle 13, da lunedì al venerdì.

Più informazioni su

Commenti

Translate »