Quantcast

Massa Lubrense, polemiche per l’ordinanza di demolizione a Sammontano a Balduccelli cugino del sindaco

Massa Lubrense, polemiche per l’ordinanza di demolizione a Sammontano a Balduccelli cugino del sindaco  . A scriverlo è Fabrizio Geremicca su Stylo 24 il sito d’inchiesta di Simone De Meo, ma di che si tratta? Geremicca non è nuovo ad inchieste in Costa di Sorrento e spiega dettagliatamente la vicenda ” È un vigile urbano e dunque ha tra i suoi compiti la repressione degli abusi edilizi, ma è anche il destinatario di una ordinanza di demolizione per abusivismo edilizio da parte del Comune nel quale lavora. Fa discutere a Massalubrense il caso di Lorenzo Balduccelli, cugino ed omonimo del sindaco, protagonista di una vicenda iniziata ormai sette anni fa e che il 16 giugno sarà esaminata dal Tar Campania, il quale si pronuncerà sul ricorso di Balduccelli contro l’ordinanza di demolizione recapitatagli nel 2014.

All’epoca il Comune contestò al suo vigile l’esecuzione di opere edilizie in assenza di qualsiasi titolo, nonché del necessario permesso a costruire. Il corpo di fabbrica al centro del contenzioso nella ordinanza di demolizione si trova nella baia di San Montano ed è descritto in questi termini: «Un unico alloggio ad uso residenziale, che si compone di vari ambienti ultimati, esternamente ed internamente nelle finiture…arredato ed in uso con annesse terrazze laterali..avente una superficie coperta di metri quadrati 68 ed una volumetria di circa 185 metri cubi». ”

La causa presso il Tar Campania di Napoli si deciderà a breve, il perito Alfonso Donadio ha ritenuto , sulla base di elementi fotografici, che la casa non sia precedente al 1967 come dichiarato ma sul servizio integrale cliccate qui 

Commenti

Translate »