Quantcast

Mascherine di Stoffa: vietate nei luoghi pubblici in Austria, Francia e Germania

Più informazioni su

Mascherine di Stoffa: vietate nei luoghi pubblici in Austria, Francia e Germania. Stop alle mascherine di stoffa almeno nei luoghi chiusi e dove il distanziamento sociale è meno gestibile. Lo stanno decidendo Francia, Germania e Austria, ma anche in Italia ci sono le «forti raccomandazioni» degli specialisti.

Si tratta, infatti, di mascherine con un livello di protezione basso e che moltissima gente utilizza perché facilmente reperibili e gradevoli da vedere, essendo diventate in un certo senso oltre ad un dispositivo di protezione, anche un accessorio. Le mascherine di stoffa, spesso preferite perché lavabili e riutilizzabili, però, potrebbero non garantire la protezione contro le nuove varianti del Covid-19, particolarmente aggressive.

Lo stop alle mascherine in stoffa e conseguente obbligo di quelle di tipo Ffp2 è arrivato in diversi paesi dell’Ue. Pare infatti che le mascherine di stoffa non garantirebbero una protezione adeguata e sufficiente per le varianti, che portano il virus a essere più contagioso.

Francia, Germania e Austria hanno reso obbligatorie le mascherine Ffp2 nei luoghi pubblici. Dove si dovranno indossare le mascherine Ffp2? Si dovranno usare solo dispositivi di questo tipo (oppure mascherine mediche, cioè di tipo chirurgico) nei negozi, sui mezzi di trasporto pubblico, nei supermercati e in tutti i luoghi al chiuso.

Le mascherine chirurgiche e quelle Ffp2 hanno essenzialmente maggiore capacità filtrante rispetto a quelle in stoffa. Tradotto, questo sta a significare maggiore protezione dal virus. I dispositivi medici o di tipo Ffp2 assicurano un filtraggio di poco inferiore al 90%, mentre quelle in tessuto, fai da te, o confezionate da alcune aziende, non sono riconosciute come dispositivi di protezione individuale e hanno una minore capacità protettiva: il filtraggio è solo del 70%.

Più informazioni su

Commenti

Translate »