Quantcast

Lino Guanciale si rilassa in vacanza ad Amalfi

Più informazioni su

Lino Guanciale si rilassa in vacanza ad Amalfi. La Costiera Amalfitana continua ad attrarre visitatori da tutto il mondo, anche in questo periodo segnato dalla pandemia ancora in corso. Non appena le restrizioni hanno cominciato ad allentarsi, infatti, la Costa d’Amalfi, insieme alla Penisola Sorrentina ed a Capri, è tornata ad essere la prima scelta di vip e persone comuni, il luogo preferito da molti per trascorrere ore e giorni di relax durante il periodo estivo. E le cose stanno migliorando sempre più grazie alla zona bianca attualmente in vigore.

L’ultimo, in ordine cronologico, ad essere giunto ad Amalfi è l’attore abruzzese Lino Guanciale, il quale si è concesso per qualche foto ricordo, come dimostra l’immagine postata sui social da Anna Marciano Grimaldi.

Lino Guanciale si rilassa in vacanza ad Amalfi

Nato in Abruzzo ad Avezzano, da padre medico e madre insegnante, ha un fratello minore di nome Giorgio, psicoterapeuta. Si è diplomato al liceo scientifico di Avezzano, per poi frequentare la facoltà di lettere e filosofia dell’Università “La Sapienza” di Roma, senza però conseguire la laurea.

Dopo alcuni trascorsi rugbistici (sezione Nazionale Under-16 e Under-19) si è, infatti, iscritto all’Accademia nazionale d’arte drammatica di Roma, dove si è diplomato nel 2003, ottenendo il Premio Gassman.

Per molti anni ha recitato principalmente a teatro. Dopo il diploma in Accademia nel 2003, viene diretto da Gigi Proietti in Romeo e Giulietta, spettacolo che inaugura il Silvano Toti Globe Theatre di Roma. Tra i nomi del palcoscenico italiano con cui collabora in seguito: Franco Branciaroli, Luca Ronconi, Walter Le Moli, Massimo Popolizio, Claudio Longhi e Michele Placido, che dopo averlo diretto in Fontamara lo chiama a interpretare Nunzio, uno dei personaggi del film Vallanzasca – Gli angeli del male.

Accanto agli impegni teatrali, dal 2005 opera come insegnante e divulgatore scientifico-teatrale all’Università e nelle scuole superiori.

Nel 2009 ha esordito al cinema con Io, Don Giovanni di Carlos Saura, nei panni di Wolfgang Amadeus Mozart.

Testimonial per UNHCR, oltre all’impegno per le campagne in Italia, ha partecipato a brevi missioni in Libano nel 2017 e in Etiopia nel 2019.

Più informazioni su

Commenti

Translate »