Quantcast

Ischia da Covid free a Cafoni free, il sindaco Ferrandino vara ordinanza anti petulanti

Fra le isole del Golfo di Napoli è con Capri e Procida diventata Covid free con la vaccinazione di massa voluta dal Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca, ma siamo lontani dal turismo di qualità come scrive Massimo Zivelli sul quotidiano Il Mattino
Da Ischia «covid free», a Ischia «cafoni free». Con l’approssimarsi del boom vacanziero, il sindaco Enzo Ferrandino mette le mani avanti e detta regole precise per garantire quiete e ordine pubblico. Quindi, niente più case delle vacanze ridotte ad alveare umano, come anche saranno illegali le cessioni in fitto agli «indesiderati», mentre arriva anche lo stop deciso ai mezzi a due ruote nelle Ztl, per finire alle misure per «imbavagliare» le performance vocali dei vari promoter di specialità gastronomiche e liquori, che operano all’esterno di ristoranti e negozi.
Con la firma di quattro ordinanze, il sindaco di Ischia ha varato d’intesa con le forze dell’ordine un vademecum al fine di garantire una estate che ad Ischia dovrà essere all’insegna di maggiore decoro, maggior rispetto e maggior ordine.
STRETTA SUI FITTI
Come già accaduto nel 2020 e complice il fenomeno del turismo di «prossimità» favorito dall’uscita dalla pandemia, anche questa estate sarà contrassegnata da un vero e proprio «boom» delle affittanze, dal rincaro dei prezzi e dalle inevitabili speculazioni. Arrivano dunque da subito, una serie di regole più severe per le cosiddette case delle vacanze, soprattutto per evitare che una volta prese in fitto queste si trasformino in alveari umani, per il malvezzo assai diffuso di ospitare poi intere schiere di amici e parenti in barba alla abitabilità effettiva dell’immobile preso in fitto.
Oltre al fatto che tutte le case disponibili sul mercato per i fitti devono avere comunque tutti i requisiti e i servizi previsti per legge, le nuove ordinanze stabiliscono anche i requisiti minimi in ordine alla superficie minima abitabile, che viene fissata in 28 metri quadrati. E da ora in avanti, comunque, deve essere garantita una superficie abitabile pari a 10 metri quadrati per ciascun occupante. Il che significa che sarà più facile per vigili urbani e forze dell’ordine, contestare ogni minima violazione all’atto dei controlli che il comandante della compagnia carabinieri di Ischia, capitano Angelo Pio Mitrione, farà scattare già nei prossimi giorni. Chi cede in fitto l’appartamento o il monolocale, resta dunque obbligato, ai fini dell’ordine pubblico, a presentare la comunicazione entro quarantotto ore dal momento in cui stipula il relativo contratto o comodato d’uso con l’occupante. Indicando nella denuncia di fitto, non solo il nome di chi sottoscrive il contratto, ma anche quelli di tutti gli occupanti. Altro punto importante e assolutamente nuovo è che viene introdotto il criterio per il quale non sarà più consentito cedere in fitto le unità immobiliari a persone colpite da foglio di via obbligatorio o altro provvedimento in materia di pubblica sicurezza.
MONOPATTINI E MUSICA
Le ordinanze di Ferrandino vietano l’uso di monopattini elettrici e di biciclette a pedalata assistita nelle piazze, nelle strade inserite nelle Ztl e nei giardini comunali. Il volume della musica dovrà essere azzerato alle 22 negli stabilimenti balneari, all’una in alberghi e ristoranti, alle tre in dancing e discoteche al chiuso
PETULANTI ZITTITI
Un deciso stop viene imposto anche a chi promuove assaggi di specialità gastronomiche e liquori al di fuori di ristoranti, negozi e botteghe. Sarà infatti vietato svolgere qualsiasi attività di intermediazione e promozione di offerte di beni e servizi, inclusa la pubblicità ambulante con qualsiasi forma o mezzo.

Commenti

Translate »