Quantcast

Il Rotary Club Pozzuoli all’I.P.M. di Airola per “Storie Distanziate” Donati a tutti i giovani detenuti la raccolta dei loro scritti ed un completino da calcio

Più informazioni su

Nonostante stia per concludersi l’anno rotariano 2020-2021, che vedrà al Rotary Club Pozzuoli il “Passaggio del Collare” da Daniela Gravino a Raffaello Mastantuono, non si ferma l’attività di service del Club. La Presidente, infatti, ha fatto visita all’I.P.M. di Airola a conclusione del progetto distrettuale “Storie Distanziate”. Un progetto che ha visto protagonisti proprio i giovani reclusi della cittadina sannita, insieme a quelli di Nisida e Catanzaro, assistiti dai rispettivi insegnanti nel raccontare in forma anonima le loro storie personali. Testimonianze di disagio accompagnate da una gran voglia di riscatto. Per le istituzioni preposte, l’iniziativa ha rappresentato un’occasione, per implementare le funzioni, educativa, riabilitativa ed inclusiva, della pena. Racconti raccolti e pubblicati dal Rotary Pozzuoli nel volumetto “Storie Distanziate” distribuito, poi, ai tre Istituti e ai dodici Club del distretto che hanno finanziato il progetto. Consegnati, nell’occasione, a tutti i ragazzi reclusi di Airola i libri e i completini da calcio, quest’ultimi in parte donati da Luigi Acanfora, socio del Club Pompei Villa dei Misteri. Con Daniela Gravino, Presidente del Rotary Club Pozzuoli capofila ideatore e promotore del progetto, alla consegna hanno presenziato la Direttrice del penitenziario, Marianna Adanti, la Coordinatrice Area tecnica Enza Comune, la Funzionaria pedagogica Rosa Vieni, il Presidente della Commissione distrettuale professionalità, Vincenzo Megna, ed il Past President del Club Valle Caudina, Giuseppe Simeone.

Più informazioni su

Commenti

Translate »