Quantcast

Gli studenti dell’Istituto Polispecialistico San Paolo di Sorrento lavorano in DAD con il Liceo Francese Paul Emile Victor

Più informazioni su

Si è concluso “Tale in tech to become a sustainable writer”, il progetto eTwinning di gemellaggio europeo in DAD tra il San Paolo di Sorrento e il Liceo francese Paul Emile Victor di Champagnole.

Il progetto collaborativo italo-francese, proposto dalla prof.ssa Mariella Nica, ambasciatrice nazionale eTwinning, ha approfondito l’importanza della narrazione orale umana per bambini e ragazzi, attraverso la rilettura e riscrittura delle favole di La Fontaine, Esopo e Fedro.

L’assunto del progetto è che ai bambini piace ancora ascoltare le storie dalla viva voce degli adulti, sia perché ascoltare attiva il pensiero immaginativo sia perché la modulazione vocale del narratore (nell’interazione con il bambino) rende il racconto un qualcosa di unico e identificativo per chi ascolta.
E’ auspicabile dunque che i genitori diventino narratori di storie, non solo di quelle scritte da altri ma anche inventate da loro stessi, in funzione dei bisogni contingenti dei propri figli. Infatti, la disabitudine dei bambini ad addormentarsi al suono di una favola raccontata dai genitori viene messa in collegamento dagli psicologi con l’aumento di gravi forme di disagio giovanile, perchè è dalla voce rassicurante dei genitori o dei nonni che i bambini imparano la differenza tra ciò che è giusto fare e ciò che invece non lo è.

Per sei mesi gli studenti della 2C a indirizzo turistico del San Paolo di Sorrento hanno lavorato su questi temi con i colleghi francesi, creando nuovi personaggi favolistici con caratteristiche comportamentali legate però alla realtà attuale. I ragazzi divisi in 10 team, composti da tre ragazzi italiani e tre francesi, hanno scritto una favola originale utilizzando tutti lo stesso schema classico: inserimento nella storia di un goal di Agenda 2030, un animale, un vizio, una morale.

I testi originali sono stati scritti in tre lingue (inglese, francese e italiano) e poi riassegnati ad altre squadre per la realizzazione dell’audiolibro con illustrazioni e registrazioni nelle tre lingue del progetto. Lo scambio di squadre ha consentito a tutti di conoscere le storie scritte dagli altri team.
Il prodotto finale è stata la progettazione e realizzazione di libri pop-up in 3D, fatti a mano utilizzando anche materiale riciclato e in funzione degli obiettivi di sostenibilità di Agenda 2030.

La piattaforma europea eTwinning ha consentito ai ragazzi di lavorare in modo collaborativo nella classe virtuale Twinspace e, attraverso l’uso di numerose app, di applicare la tecnologia informatica ai classici della letteratura favolistica: Fedro, Esopo, La Fontaine.

Il progetto europeo bilaterale ha consentito agli studenti del San Paolo di Sorrento di potenziare le loro abilità di scrittura creativa confrontandosi e collaborando con gli studenti francesi nella condivisione delle idee e nelle decisioni da prendere. Tale esperienza ha migliorato le loro abilità sociali, comunicative e linguistiche, oltre ad approfondire la conoscenza di sé, aumentando il loro senso di autostima e fiducia.

L’Istituto San Paolo di Sorrento, mostra ancora una volta la sua vocazione all’internazionalizzazione del progetto formativo offerto agli studenti, puntando sul confronto con le diverse realtà europee e favorendo l’incontro, anche a distanza, degli studenti.

Più informazioni su

Commenti

Translate »