Quantcast

Giornata mondiale dell’Ambiente, il 5 giugno in Costiera Amalfitana arriva “Pulifondali”

L’iniziativa di Fipsas e guardia costiera toccherà Amalfi e Conca dei Marini

La Fipsas, Federazione Italiana Pesca Sportiva, Attività Subacquee e Nuoto Pinnato, sarà ancora una volta in prima fila per dare il proprio contributo al miglioramento dell’ecosistema marino italiano. E, in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, il prossimo 5 giugno, si occuperà, con la collaborazione degli organi territoriali interessati e dei propri tesserati, di pulire i fondali di alcune tra le più belle località d’Italia.
Il tema di quest’anno sarà il Ripristino degli ecosistemi. “Pulifondali, questo il nome della nostra iniziativa – spiega il presidente della Fipsas, Ugo Claudio Matteoli – che proprio il 5 giugno arriverà in Costiera Amalfitana (Conca dei Marini e area antistante la spiaggia della Vite), nel Porto di Pescara (dove Pulifondali si svolgerà in collaborazione con Assonautica Pescara), in quello di Vasto e in quello di Santa Maria di Leuca. La conservazione dell’ambiente e la sua salute sono tra i punti fondanti della nostra federazione, da sempre attenta agli ecosistemi marini, lacustri e dei corsi d’acqua. Anche in questa occasione si conferma la collaborazione con il Corpo delle capitanerie di porto a supporto delle iniziative che puntualmente proponiamo ogni anno”.
In collaborazione con i comuni interessati, i rifiuti che verranno “pescati” saranno correttamente smaltiti grazie all’impegno delle aziende che in loco si occupano della raccolta. “Un cerchio perfetto – conclude Matteoli – capace di ridare vita all’ecosistema marino e, al tempo stesso, di innescare un meccanismo virtuoso che consenta lo smaltimento dei rifiuti nella maniera corretta. Tutto questo per dare un forte segnale di educazione ambientale, nelle nostre corde da sempre”.

Commenti

Translate »