Quantcast

Fermati a Cava de’ Tirreni per spaccio: condannati due ragazzi di Nocera Inferiore

Fermati a Cava de’ Tirreni per spaccio: condannati due ragazzi di Nocera Inferiore. A raccontarci tutti i dettagli è Nicola Sorrentino in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano Il Mattino. Spaccio in concorso di stupefacenti, condannati due giovani di Nocera Inferiore. In abbreviato, il tribunale ha riconosciuto colpevoli O.W.F. di 31 anni, a 8 mesi di reclusione e V.B., di 26 anni, a 9 mesi di carcere. I due furono fermati lo scorso febbraio, a Cava de’ Tirreni, dalla polizia durante alcuni controlli per prevenire reati di spaccio. Uno dei due era stato notato su di uno scooter in compagnia di una persona, mentre si affiancava ad un’auto ferma sul margine destro della corsia di marcia. Il passeggero aveva poi allungato un braccio verso l’esterno come se stesse cedendo qualcosa la conducente del motociclo. Così, gli agenti intervennero mentre l’auto cercò di nascondersi all’interno di un distributore di carburante. Fu invece raggiunta dalla polizia, che scoprì che il passeggero aveva un involucro di cellophane con dentro del crack. Durante la perquisizione, O.W.F. fu trovato con 10 confezioni di crack confezionati in altrettanti involucri, per un peso lordo di 3,10 grammi e 155 euro suddivisi in banconote di piccolo taglio. A B.V. fu invece sequestrato un coltello a seghetto con una punta acuminata della lunghezza di 23 centimetri. Entrambi con precedenti per droga, i due furono multati anche per violazione delle norme anti-covid.

Commenti

Translate »