Quantcast

Da Tramonti ad Amalfi , Ravello e Positano divieti di accensione di fuochi all’aperto fino a settembre, basterà contro gli incendi?

Da Tramonti ad Amalfi , Ravello e Positano divieti di accensione di fuochi all’aperto fino a settembre, basterà contro gli incendi? Un provvedimento importante e sentito per la tutela di tutto il territorio della Costiera amalfitana.

Da metà giugno fino a fine settembre, chi il 20, come Tramonti, chi il 30 come Amalfi , è stato vietato in tutti i paesi della Costiera Amalfitana bruciare erbacce o sterpaglie.

Ogni sindaco ha firmato l’ordinanza che vieta qualsiasi forma di accensione di fuochi all’aperto per evitare che si possano creare situazioni di pericolo.

Si tratta di decisioni che hanno come obiettivo comune quello di tutelare al massimo il bene primario del territorio, con l’intento di scongiurare le terribile scene che si sono verificate negli anni scorsi nel periodo estivo con tanti, troppi, ettari di macchia mediterranea andati distrutti. In caso di mancato rispetto dei divieti sarà comminata una sanzione amministrativa da 50 euro fino ad un massimo 500 euro.

Ma basteranno questi provvedimenti per fermare gli incendi?

Intanto chiunque veda un fuoco ora può chiamare carabinieri e polizia municipale per chiedere l’applicazione delle sanzioni , anche penali nel caso mettino a rischio l’ambiente

Commenti

Translate »