Quantcast

Cava de’ Tirreni: strada ko, lavori al palo da 7 anni in via Gaetano Cinque

Cava de’ Tirreni: strada ko, lavori al palo da 7 anni in via Gaetano Cinque. Lavori al palo in via Gaetano Cinque: la strada, oggetto tempo fa di un importante fenomeno franoso che ne ha significativamente compromesso la stabilità, necessita di lavori urgenti di messa in sicurezza. Ma nonostante siano stati individuati i fondi ed espletate le procedure d’avviso pubblico per l’appalto, ad oggi risulta che i lavori non siano ancora iniziati. Ad evidenziarlo è stato il consigliere di Forza Italia, Pasquale Senatore , che più volte ha sollecitato l’amministrazione comunale, e in particolare l’assessore ai lavori pubblici Nunzio Senatore , ad intervenire in tal senso. «Da ottobre 2014 a oggi la carreggiata di via Cinque risulta essere interessata da problematiche franose che sono state la causa della ridotta viabilità – ha commentato il consigliere di Forza Italia -. Considerato che, nonostante gli atti di gara completati, i lavori non sono stati ancora iniziati e soprattutto vista la necessità di provvedere agli interventi di messa in sicurezza e ripristino, visto che si tratta di una strada di fondamentale importanza per il collegamento tra il centro cittadino e le frazioni di Castagneto e San Cesareo, ho sollecitato tempi e azioni affinché si intervenga in maniera celere per mettere fine, una volta per tutte, ai continui disagi dai residenti».

La problematica infatti, è annosa, e più volte è finita al centro delle polemiche. Per la pericolosità del tratto, infatti, l’amministrazione ha già provveduto ad interdire il transito ai mezzi la cui altezza supera i 2,2 metri per prevederne poi la chiusura totale nel corso delle allerte meteo. Tuttavia non sono mancati gli incidenti con diversi mezzi che, nel tentativo di impegnare la carreggiata, hanno divelto le sbarre limitatrici dell’accesso, tanto da costringere l’amministrazione comunale a intervenire più volte per la riparazione. Il problema maggiore riguarda, però, non solo l’impraticabilità della strada ma anche l’impossibilità per i mezzi di soccorso di poter raggiungere le abitazioni considerata la sbarra delimitatrice che impedisce il transito ai veicoli di altezza superiore ai due metri.

Le procedure per l’appalto relativo ai lavori si erano concluse già a inizio anno con un’aggiudica provvisoria per un importo a base d’asta di 650mila euro, ribassato del 37 per cento, e arrivato a un totale quindi di 408mila euro. Si sarebbero poi dovute svolgere tutte le procedure di verifica sulle documentazioni presentate dalla ditta che si è aggiudicata il bando e poi si sarebbe proceduto all’avvio dei cantieri che il cui avvio era previsto, in realtà, tra fine febbraio e inizio marzo. Ma ad oggi tutto resta ancora fermo.

Fonte La Città di Salerno

Commenti

Translate »