Quantcast

Cava de’ Tirreni: Murolo attacca gli ispettori ambientali, scontro in assise sulle file per i vaccini

Cava de’ Tirreni: Murolo attacca gli ispettori ambientali, scontro in assise sulle file per i vaccini. Ce ne parla Valentino Di Domenico in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Si è riunito ieri mattina il consiglio comunale di Cava de’ Tirreni. Una lunga ed accesa seduta, ricca di colpi di scena, come non si vedeva da tempo. Ben undici i punto iscritti all’ordine del giorno poi ché in un’unica riunione sono stati accorpati i consigli che erano in programma martedì e giovedì scorso e rinviati in segno di lutto per la tragica scomparsa di una giovane. Gli animi in aula si sono surriscaldati già delle prima battute. Infatti, in occasione del punto all’ordine del giorno relativo alle modifiche al regolamento per il servizio di volontariato di difesa ambientale, il consigliere del gruppo «Siamo Cavesi», Marcello Murolo, ha chiesto, a nome di tutte le forse di opposizione, di rimuovere Livio Trapanese dall’incarico di coordinatore del Nucleo Ispettori Ambientali. Nel suo intervento, Murolo è tornato su un episodio verificatosi tre mesi fa, quando l’opposizione, attraverso un comunicato, accusò gli ispettori ambientali di «aver saltato la fila durante la campagna vaccinale». «In tale frangente, il coordinatore del copro assunse una posizione nei confronti di alcuni consiglieri di una volgarità inaudita – ha dichiarato Murolo – Ci invitò a lavarci i denti con l’acido».

LA REPLICA Livio Trapanese, facendosi portavoce del Nucleo Ispettori Ambientali, spiegò che i volontari erano a stretto contatto con la popolazione, da qui la decisione di vaccinarli. «Faccio ammenda – ha replicato Livio Trapanese – per qualche espressione eccessiva, ma non è accettabile che per attaccare l’amministrazione si prendano di mira gli ispettori, che si sono vaccinati con AstraZeneca». Alla fine l’opposizione si è astenuta sul punto.

Commenti

Translate »