Quantcast

Castellammare, Processo Olimpo: camorra condannata a risarcire stabiesi

“La camorra condannata a risarcire il Comune e i cittadini stabiesi per il grave danno di immagine causato alla nostra città. È il caso del processo scaturito dall’inchiesta ‘Olimpo’ del dicembre 2018, a cui il Comune si è costituito parte civile a seguito di un mio preciso atto di indirizzo”. Così Gaetano Cimmino, sindaco di Castellammare di Stabia.

“Sono imputate nove persone (esponenti di spicco della camorra) accusate, a vario titolo, di estorsioni e minacce aggravate dalla finalità mafiosa. – prosegue il sindaco Cimmino – Esponenti della criminalità organizzata che, qualora venissero confermate le condanne in Appello, dovranno risarcire il Comune per i gravi danni d’immagine alla città. Gli imputati sono già stati condannati in primo grado ad oltre mezzo secolo di carcere ma stanno ricorrendo in Appello. Il Comune di Castellammare si è costituito nuovamente.
Su nostra specifica indicazione, il Comune di Castellammare si sta costituendo parte civile in diversi processi penali che vedono imputati esponenti della criminalità organizzata dell’area stabiese. Mai prima di questa amministrazione, l’ente comunale si era presentato in tali procedimenti. – conclude il sindaco Cimmino – Per chi offende e mortifica la nostra città, noi non faremo mai sconti”.

Commenti

Translate »