Quantcast

Castellammare di Stabia: Villa, nuovo progetto da 400mila euro

Castellammare di Stabia: Villa, nuovo progetto da 400mila euro. A fornirci tutti i dettagli è Tiziano Valle in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano Metropolis. Quattrocentomila euro per rifare il primo tratto della villa comunale, quello antistante l’Hotel Miramare, rimasto misteriosamente fuori dai lavori completati appena nel 2017. L’amministrazione guidata dal sindaco Gaetano Cimmino ha approvato il progetto che consentirà di far partire la gara d’appalto per individuare la ditta che dovrà eseguire il restyling. L’obiettivo della giunta è quello di far cominciare i lavori dopo l’estate, in modo da avere la villa comunale completa per la prossima primavera.

La pavimentazione sarà la stessa del resto del lungomare, così come gli arredi che oggi in quel tratto mancano del tutto. La novità è rappresentata dalla grossa scritta “Lungomare di Stabia” che sarà realizzata su alcune aiuole e servirà per accogliere le persone che raggiungono la villa comunale, arrivando da via De Gasperi.

In sostanza si tratta di un intervento di completamento di un lungomare sul quale l’amministrazione di centrodestra continua a investire, per sfruttare il gradimento confermato dalle tantissime presenze che si registrano soprattutto nei fine settimana. Dopo l’installazione di attrezzi ginnici, l’ampliamento dell’area giochi per i bambini, la realizzazione del Viale degli Artisti, in questi giorni gli operai del Comune hanno lavorato al ripristino delle fontane dei Tritoni e del Vogatore, a testimonianza della volontà di rendere più accogliente la villa comunale.

Una sfida che passa anche dal recupero dell’arenile, per il quale si è in attesa dei risultati dei carotaggi effettuati dai ricercatori dell’Università Parthenope di Napoli, in collaborazione con l’Arpac. Un progetto portato avanti dal Comune con il sostegno della Regione Campania, che ha già garantito di essere pronta a stanziare i fondi necessari per la bonifica.

Se fronte mare sono tanti gli interventi in corso e in programma, guardando la strada però resta il caos e disordine che continua a regnare a causa delle lunghe code di auto, gli scooter che sfrecciano a tutta velocità e la sosta selvaggia. Una criticità che non è mai stata risolta e si ripropone ad ogni fine settimana e tra poco, con l’inizio dell’estate, quotidianamente.

Sul tavolo della giunta pende una richiesta di chiusura al traffico di corso Garibaldi, avanzata ormai più di un mese fa dai capigruppo consiliari di Forza Italia e della civica del sindaco. Una richiesta che, seppur arrivata dalla maggioranza, finora è stata ignorata.

Da settimane è stato annunciato un nuovo piano parcheggi che dovrebbe includere l’area del mercato ortofrutticolo di via Virgilio, delle Antiche Terme, del liceo classico Plinio Seniore, della scuola Di Capua e di quella che ospita il circo in via De Gasperi. Ma finora nessun provvedimento è stato adottato in tal senso.

Commenti

Translate »