Quantcast

Turismo e conflitto israelo – palestinese

Più informazioni su

Le ultime settimane hanno visto una recrudescenza del centenario conflitto israelo-palestinese, svoltosi secondo il copione degli ultimi tempi: provocazioni, violenze su civili, lanci di razzi palestinesi su Israele e raid aerei israeliani sulla Striscia di Gaza.
Le vittime sono state numerose, tra queste come spesso accaduto decine i bambini palestinesi.
Augurandoci che la momentanea tregua possa reggere, consideriamo questa questione come simbolo del conflitto umano tra violenza e amore , tra religione e ragione, questo senza considerare i possibili  interessi economici.
Noi persone comuni non sappiamo cosa ci sia realmente dietro i dissidi politici tra sindaci del comprensorio, evitiamo di discutere accapigliandoci insensatamente su questo dramma che si svolge così lontano, anche se per alcuni aspetti che qui non è possibile approfondire ci riguarda tutti
La Terra Santa, per ragioni storiche, religiose, paesaggistiche e culturali potrebbe vivere agiatamente di turismo, ma qualcosa ancora lo impedisce.
Auguriamoci che la coscienza umana possa evolvere al punto da spegnere i focolai spirituali di rabbia e ostilità, e che il business del turismo si sostituisca a quelli attuali, leciti ed illeciti, palesi ed occulti.

Più informazioni su

Commenti

Translate »