Quantcast

Tramonti, il Giudice di Pace in Costiera Amalfitana al lavoro anche col Covid, ma serve spazio e personale dai Comuni

Tramonti, il Giudice di Pace in Costiera Amalfitana al lavoro anche col Covid, ma serve spazio e personale che dovrebbero fornire i comuni del comprensoro.

Giudice di Pace di Tramonti Costa d' Amalfi

In Costiera Amalfitana abbiamo il giudicedi pace, grazie anche al grosso lavoro degli avvocati del posto, che hanno portato avanti una grande battaglia in quanto era stato chiuso anche il Tribunale di Amalfi.

Noi di Positanonews siamo qui a Tramonti, il polmone verde della Costiera Amalfitana, un luogo ameno, tranquillo e ci chiediamo come è andata con il covid e che mole di lavoro ha il tribunale. Ci troviamo nel centro amministrativo della città dei Monti Lattari, nel Convento di San Francesco, al di sopra di quello che era la ex Comunità Montana a Polvica, sotto c’è il Comune, più sopra la Casa del Gusto dove si sta trasferendo l’USCA di Maiori .

“C’è stato un debole calo di iscrizioni, nell’ultimo anno, ma la mole è notevole e si prevede in aumento con la fine di questa pandemia . Si stanno cercando di adottare tutte le cautele per effettuare le udienze in sicurezza, sia dal punto di vista civile che dal punto di vista penale. Si sta cercando di garantire il distanziamento tra le persone, anche facendo una calendarizzazione del luogo dell’udienza, cioè dividendo in fasce orarie i processi che sono previsti – ci ha detto il giudice Anna Cesarano, molto precisa e puntuale  -. Sempre solo di mattina, un numero ridotto di processi, che mediamente sono intorno ai dieci o quindici. Si cerca di non far testimoniare, a meno che questo non sia proprio indispensabile.”

Giudice di Pace di Tramonti Costa d' Amalfi

Per il Civile siamo arrivati a 700/800 procedimenti civili e circa un centinaio di penali, procedimenti ridotti in parte per il lockdown per il coronavirus Covid-19, che stanno già aumentando con un personale ridotto al minimo, per cui è indispensabile che i comuni si attivino in tal senso, proprio di recente è andata anche in pensione Eugenia Apicella, alla quale facciamo gli auguri, che affiancava il cancelliere dottor Maurizio Starace, unico a tempo pieno , ma servirebbe anche altro personale visto che l’ufficio era già carente. Altra necessità sono gli spazi che dovrebbero aumentare per rendere il lavoro migliore .

“Nel civile rientrano i sinistri stradali, quelli nautici, opposizioni a cartelle esattoriali, opposizioni a multa, alle contravvenzioni al cds che vengono fatte nei diversi comuni che fanno parte del circondario, una sorta di contenzioso ibrido tra il civile ed il penale, un contenzioso amministrativo che segue le regole della lettura in udienza. Con il Covid le contravvenzioni al cds sono state pochissime, il contenzioso si è ridotto di parecchio”.

L’avvocato Alfano ha fatto un intervento video, le criticità sono che servono spazio e personale, che deve essere fornito dai Comuni, quindi un appello a fare presto perchè d’ora in poi aumenterà a dismisura il carico di lavoro,

Commenti

Translate »