Quantcast

Procida: Un Piccolo Grande Esempio di Efficienza

Efficienza Procida: Un Esempio da Imitare

Il Sindaco dell’isola di Procida, Dino Ambrosino, sulla campagna vaccinale in corso  ha evidenziato con orgoglio, l’efficienza dell’organizzazione che si è riusciti a realizzare, tanto che ha dichiarato con soddisfazione: “Procida può essere caso di studio nazionale“.

A quanto pare il vaccino somministrato oggi, ha totalizzato ben 860 prime dosi.

Fin’ora i cittadini che hanno aderito alla campagna vaccinale sono in totale 4.924.

I residenti sono complessivamente 10.288 di cui però solo 7.500 circa hanno potuto aderire.

Restano, tuttavia, circa 2.800 cittadini dell’isola che non si sono prenotati.

L’Asl ha comunicato che verranno raggiunti a domicilio nei prossimi giorni per verificare la mancata prenotazione, tenuto conto che 544 sono residenti all’estero, 1.561 sono under 18, 150 i guariti covid e 49 attualmente ancora in quarantena, 500 circa sono naviganti, più una quota residua di residenti al momento assenti dall’isola.

Da domani presso la casa comunale inizieranno a vaccinarsi i giovani dai 18 ai 29 anni e le seconde dosi di tutti i prenotati fino alla data odierna.

Per molti procidani tuttavia questa sarà anche l’unica, infatti sembra che per la maggior parte, abbiano fatto ricorso al vaccino Johnson & Johnson, che non necessita di alcun richiamo.

Il primo cittadino risponde ai tanti detrattori dell’operazione Isole Covid Free: “Procida, come tutte le isole, soffre di una sanità carente. Se qui esplode un focolaio non è come la terra ferma, possiamo trasportare un paziente alla volta“.

La vaccinazione al 100% dei cittadini dell’isola, sembra essere quindi l’unica soluzione alla minaccia del virus e costituisce anche un’equa utilizzazione dei fondi pubblici, considerato l’alto costo che comporta ogni singolo utilizzo dell’elisoccorso.

Commenti

Translate »