Quantcast

Praiano, domani mezzogiorno di fuoco per la Praia. Di Martino “Cerchiamo soluzione condivisa”. Castellano “Si riqualifica la zona”

Più informazioni su

Praiano, domani mezzogiorno di fuoco per la Praia. Si annunciano fuoco e fiamme tra il Comune e gli operatori della Praia in merito alle concessioni contestate. Sopratutto per i banchetti  delle comapagnie di navigazione locali il quale il comune vuole spostare sul ponte, in modo forse tale da  avere più spazio e meno confusione pulizia  sulla stradina a beneficio anche degli stessi ristoranti . Una situazione abbastanza complessa e delicata. Ci sono operatori, come la Sibilla, che si trovano col banchetto vicino al molo, adiacente al rinomato ristorante Da Armandino,  che con Mamma Clelia sono i ristoranti d’eccellenza che si trovano in questo spazio di cui parliamo, che probabilmente non vedrebbero di buon occhio questa soluzione che dovrebbe coinvolgere anche loro. Ma non sarebbero gli unici, anche altri hanno delle perplessità per la vicinanza fra gli operatori che potrebbe creare , a loro detta, problemi di privacy oltre che mancato rispetto delle distanze per le norme anti Covid- Insomma c’è molta carne a cuocere, in questo si innesta anche il problema delle concessioni non ancora totalmente risolte. Molto sereno il sindaco Giovanni Di Martino ” A dicembre la Giunta ha stabilito che per tali attività era prevista la revoca finalizzata ad una delocalizzazione sul ponte ad ultimazione dei lavori. Ovviamente in conseguenza di ciò è necessario un confronto per definire lo spostamento”. Tranquilla anche la vice sindaco Annamaria Caso “Importante è trovare una soluzione condivisa e affrontare la stagione turistica nel migliore dei modi, ogni scelta la facciamo nell’interesse della comunità. La rinuione serve per condividere questa proposta”. Si parla anche di riqualificazione dell’area “Sarà una riqualificazione dell’area, finalmente un po’ di ordine degno di un paese d’eccellenza come Praiano – dice Maria Giovanna Castellano -, occorre far ordine e pulizia, tutti quei cartelli, che non si sa neanche chi ha messo, fanno sembrare la Praia una casbah. Sul ponte c’è spazio a sufficienza per mantenere la distanza e intanto così si riqualifica e migliora il turismo. Ordine, pulizia, accoglienza e nell’interesse di tutti Praiano riparte in maniera degna per le possibilità che ha”

Più informazioni su

Commenti

Translate »