Quantcast

Polo sociale e nuovo stadio ad Agerola: lavori al rush finale

Più informazioni su

Polo sociale e nuovo stadio ad Agerola: lavori al rush finale. Ce ne parla Carlo Cafiero in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano Metropolis. Un nuovo e decisivo passo verso la realizzazione del polo sociale agerolese di San Lorenzo (frazione Bomerano), che prevede anche il nuovo campo da calcio. Il responsabile del settore Lavori Pubblici del Comune ha firmato la determina relativa all’approvazione dello stato di avanzamento dei lavori, per un importo complessivo di circa 110mila euro. La nuova struttura, secondo i rappresentanti dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Luca Mascolo, diventerà il «fiore all’occhiello dell’impiantistica sportiva locale», con la possibilità anche per squadre blasonate di effettuare ritiri estivi sui monti Lattari.

Un po’ come accadeva negli anni ‘60 al Napoli del compianto Petisso Pesaola, che scelse proprio la «piccola Svizzera napoletana» quale location per la preparazione estiva al campionato.

Adesso si attende il collaudo della Lega Nazionale Dilettanti, per il quale il Comune ha già impegnato 4mila euro di spesa.

Il nuovo stadio comunale, con annesso “polo sociale”, oltre ad ospitare le partite casalinghe della locale squadra di calcio (quando, si spera presto, sarà superata la pandemia) potrebbe dunque accogliere in futuro anche il ritiro estivo o invernale di squadre più blasonate, che militano in leghe professionistiche.

Per questo motivo si rende indispensabile il collaudo (e la relativa omologazione) da parte della Lega Nazionale Dilettante, che certificherà la sicurezza dell’impianto sportivo.

Collaudo che interesserà anche il manto erboso realizzato in erbetta sintetica del campo da calcio. Una struttura che, proprio grazie all’eventuale arrivo di squadre blasonate, potrebbe in futuro incentivare ulteriormente il settore turistico nella cittadina agerolese, legato appunto allo sport (e al calcio in particolare), oltre che alla sentieristica e all’enogastronomia.

I lavori sono stati conclusi a tempo di record. Basta infatti ricordare che la cerimonia della prima colata di cemento del nuovo campo da calcio c’è stata ad aprile del 2019.

«E’ un regalo anche alle prossime generazioni – fanno sapere dal Comune – è un risultato raggiunto da questa amministrazione per le future generazioni, lasciando in eredità quel filo simbolico che lega il ricordo ai nostri antenati e agli amici che, prima di noi, hanno investito e creduto nello sport».

Più informazioni su

Commenti

Translate »