Quantcast

Penisola sorrentina prepara l’estate 2021: ztl a Sorrento e il piano spiagge

A partire da domani e fino a fine di ottobre, torna la zona a traffico limitato alla Marina Grande di Sorrento. Parte di via del Mare e l’intera via Marina Grande saranno chiuse al transito con il divieto di sosta dei veicoli, eccetto quelli dei residenti abbonati e degli autorizzati. Ecco l’articolo di Massimiliano D’Esposito per “Il Mattino” in edicola oggi”.

Prevista la possibilità di effettuare il carico e scarico merci presso le attività commerciali del borgo dei pescatori di Sorrento, ma solo dalle 7 alle 10.30 e dalle 14.30 alle 15.30. Consentite anche le operazioni di alaggio e tiro a secco di imbarcazioni, limitatamente ai giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 6 alle 10. Tra i mezzi autorizzati al transito ci sono quelli adibiti al trasporto del pescato, le navette dei ristoranti e degli alberghi, i pullman di linea ed i bus turistici con capienza massima di 22 persone e solo nel caso i passeggeri abbiano bagaglio al seguito. Un altro provvedimento varato per decongestionare le strade di Sorrento durante i prossimi mesi estivi è l’ordinanza del sindaco Massimo Coppola che consente l’apertura di parcheggi stagionali, in via eccezionale e temporanea, limitatamente al periodo compreso tra il primo maggio ed il 31 ottobre. Analogo dispositivo è stato firmato anche dal sindaco di Massa Lubrense, Lorenzo Balducelli.

Nel frattempo amministratori ed uffici comunali sono impegnati anche per garantire la possibilità per i bagnanti di godere di sole e mare lungo le spiagge della Costiera nel rispetto delle norme anti Covid. L’amministrazione comunale di Meta, il Comune della penisola sorrentina con gli arenili più ampi, ha già dato l’ok al Piano spiagge 2021. Un provvedimento che ha lo scopo di assicurare il distanziamento fisico e sociale tra gli amanti della tintarella e la salvaguardia di tutti i parametri di sicurezza. Al Consorzio Terra del Mare, cui aderiscono i titolari dei lidi balneari, è affidata la gestione dei tratti di spiaggia destinati al libero accesso, così come quelli riservati in via esclusiva ai residenti del Comune di Meta e agli ospiti delle strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere attive sul territorio comunale. L’amministrazione del sindaco Giuseppe Tito ha approvato il Piano attraverso una delibera con la quale si formulava anche un atto di indirizzo al dirigente del settore. Il responsabile del Demanio ha quindi stabilito con una propria determina di «affidare in gestione, attraverso una convenzione, per la stagione balneare 2021, limitatamente al periodo intercorrente tra il primo maggio ed il 30 settembre, i servizi connessi alla balneazione sulle spiagge libere del Comune di Meta». Lo stesso dirigente Diego Savarese ha poi disposto «il posizionamento, sulle aree demaniali marittime e, per il solo periodo della stagione balneare, di delimitazioni delle superfici che dovranno comunque essere di facile rimozione e saranno definitivamente asportate al termine della stagione balneare». Al Piano spiagge lavora anche l’amministrazione di Massa Lubrense, la località con il più elevato numero di arenili pubblici dell’intera Costiera, che saranno affidati tramite convenzione. Previste agevolazioni per i residenti mentre l’Area marina protetta Punta Campanella gestirà, insieme al Fai, l’affluenza alla Baia di Ieranto. Al Fiordo di Crapolla, invece, sarà impedito l’accesso da mare tramite boe galleggianti.

Commenti

Translate »