Quantcast

Mobilità sostenibile in Costiera Amalfitana: il patto per progettare una rete a misura di monopattini e mountain bike da Vietri a Positano

Mobilità sostenibile in Costiera Amalfitana: il patto per progettare una rete a misura di monopattini e mountain bike da Vietri a Positano. A fornirci tutti i dettagli è Salvatore Serio in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano La Città di Salerno. I comuni della Costiera Amalfitana hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per lo sviluppo della mobilità sostenibile. In tal senso già dai prossimi mesi residenti e turisti potranno spostarsi da un paese all’altro utilizzando mezzi elettrici. Dopo la sperimentazione di micromobilità elettrica virtuosa, promossa nel 2020 dal Distretto Turistico Costa d’Amalfi attraverso l’utilizzo di monopattini e bici elettriche, i comuni della Divina presto potrebbero adottare in via definitiva questa soluzione.

Nel corso di tale sperimentazione sono stati utilizzati 30 veicoli da oltre 650 residenti del territorio. Il progetto, che vede in Tramonti il comune capofila, ha come obiettivo primario quello di promuovere la sensibilità nelle politiche di sviluppo locali relative alla mobilità sostenibile, coinvolgendo il settore pubblico e privato ad ogni livello per migliorare la qualità della vita, decongestionare il traffico e offrire beni e servizi in formato digitale agli utenti. L’intento del protocollo è quello di progettare una rete per la mobilità sostenibile che metta

in connessione l’intero territorio della Costiera Amalfitana, attraverso l’utilizzo di biciclette e monopattini, tutti a propulsione elettrica.

Il tutto nella cosiddetta modalità Parking Based , con la possibilità di prevedere abbonamenti mensili per tutta la popolazione residente ad un costo accessibile per l’utilizzo illimitato del servizio, tariffe ridotte per i residenti e agevolate per gli ospiti delle strutture alberghiere, al fine di coinvolgere un numero di persone sempre crescente. Il turismo è un settore economico fondamentale, per tutti i comparti geografici e rappresenta il maggiore introito dell’economia dei paesi della Costiera Amalfitana. Anche per questo motivo è fondamentale che i comuni della “Divina” affrontino in maniera organica il tema dello sviluppo di un turismo sostenibile.

Al momento sono 11 i comuni che hanno sottoscritto il protocollo d’intesa. I vari enti comunali che hanno aderito all’ambizioso progetto, e quelli che aderiranno, dovranno individuare aree strategiche dove potranno essere parcheggiati i veicoli elettrici che

consentiranno a residenti e turisti di spostarsi a costo zero e senza inquinare l’ambiente. Un’iniziativa lodevole con un’azione di promozione del territorio integrata e funzionale, volta a favorire lo sviluppo della mobilità sostenibile del territorio.

Commenti

Translate »