Quantcast

Meta: il sindaco Tito sospeso per due anni dal Pd

Sospeso per due anni dal Pd il consigliere metropolitano di Napoli e sindaco di Meta, Giuseppe Tito. A stabilirlo ieri la Commissione di garanzia del Pd che su segnalazione della segreteria provinciale aveva attivato la procedura. Ecco cosa scrive Marina Cappitti per “La Repubblica Napoli”.

Tito è stato sospeso per non aver mai rimesso le deleghe consegnate dal sindaco della Città metropolitana, Luigi de Magistris. Andando quindi contro la linea del partito che a ottobre ha annunciato la rottura dell’accordo con de Magistris nell’ex Provincia e la rinuncia agli incarichi. Per i prossimi due anni Tito non potrà candidarsi con il Pd e quindi non si presenterà in questa lista alle prossime elezioni della Città metropolitana.

«Sono rammaricato – commenta – il partito un giorno si è svegliato e ha deciso di interrompere l’accordo in Città metropolitana per ragioni che nulla hanno a che vedere con il bene dei Comuni. Se non ho rinunciato alle deleghe, infatti, è stato per questo: sono servite a dare risposte ai territori».

Commenti

Translate »