Quantcast

Mercogliano pronta ad accogliere il sindaco di Positano Giuseppe Guida

Riccardo Cannavale scrive su “Il Mattino” in edicola oggi, l’incontro in programma tra il sindaco di Mercogliano, Vittorio D’Alessio, e il primo cittadino di Positano, Giuseppe Guida. Di seguito l’articolo completo.

I territori del Partenio sempre più crocevia dell’offerta turistica post pandemica. E Montevergine e il Vesuvio non sono mai stati così vicini e connessi. Dopo il protocollo sottoscritto per promuovere la sentieristica sensoriale, con il coinvolgimento dei comuni di Mercogliano, Ospedaletto d’Alpinolo e Mugnano del Cardinale, con il placet della comunità monastica benedettina, il Parco del Partenio compie un altro passo in avanti verso la creazione del Distretto Appenninico-Vesuviano siglando un nuovo accordo con il Club Alpino Italiano, rappresentato dal presidente regionale Raffaele Luise, per la nascita della Greenway dei Santuari, un collegamento tra il Sentiero Italia e l’area vesuviana, nell’ambito del progetto del Sentiero dei Parchi. Il Parco del Partenio è promotore di un progetto di collegamento escursionistico e ciclopedonale tra i Santuari di Montevergine e Pompei basato sulla rifunzionalizzazione della dismessa linea ferroviaria Torre Annunziata-Cancello. Il progetto si pone in una più ampia strategia del Parco, finalizzata a collegare l’Appennino all’area vesuviana, per generare un vero e proprio distretto Appenninico-Vesuviano del turismo religioso, ambientale e culturale. Il protocollo d’Intesa prevede anche un più ampio rapporto di collaborazione tra Parco del Partenio e Cai nei diversi ambiti di attività. «Ci stiamo muovendo lungo due direzioni fa sapere il presidente del Parco del Partenio, Franco Iovino -: la tutela dell’ambiente e la valorizzazione del territorio. In ottica turistica, il protocollo che abbiamo firmato con il Cai è un’occasione unica per rilanciare la provincia di Avellino».

Oggi il sindaco Vittorio D’Alessio accoglierà per un tour dei luoghi il primo cittadino di Positano, Giuseppe Guida. Un primo momento per verificare le possibilità di generare sinergie tra i due comuni, con la perla costiera che potrebbe far da traino ad una proposta attrattiva per Mercogliano che, almeno fino agli anni ’90, è stata una ricercata località di villeggiatura. Anche per questo, si punta a rianimare gli eventi. A cominciare Musica in Irpinia, sul cui progetto di rilancio sta lavorando a Napoli il consigliere regionale Livio Petitto. Il sogno sarebbe recuperare anche l’esperienza di Castellarte, altro momento clou delle passate stagioni. Al momento, il borgo di Capocastello non offre le dovute garanzie in termini di sicurezza. Ma le progettazioni avviate per la riqualificazione del centro storico di Mercogliano potrebbero, in futuro, ridare fiato al festival internazionale degli artisti di strada. L’Associazione «Castellarte», al riguardo, appare già impegnata a portare avanti nuove proposte.

Commenti

Translate »