Quantcast

Massa Lubrense, Lello Acone saluta Giuseppe D’Esposito: “La tua Massa da oggi è più povera”

Massa Lubrense. Tra i tanti messaggi di cordoglio per la scomparsa di Giuseppe D’Esposito riportiamo quello di Lello Acone: «Questa è la prima cosa che ho pensato stamane quando son venuto a sapere di qualcosa che non avrei mai voluto sapere e contemporaneamente mi son ritrovato con un rigagnolo a bagnarmi il volto. Rigagnoli che di certo sono scesi sulle guance di tanti di noi che hanno conosciuto ed avuto modo di apprezzarne il Suo carattere dolce, la Sua onestà, la Sua lealtà e soprattutto la Sua generosità. A differenza di altri post simili messi qui per ricordare una persona cara che non c’è più noto che non ho ancora scritto il Suo nome forse perché inconsciamente le dita si rifiutano di scriverlo.

Ed invece è così caro Peppe, il nostro caro Giuseppe D’Esposito, il Direttore dell’Ufficio Postale di Termini, un Uomo buono, leale e generoso che ha dedicato l’intera e breve Sua Vita, alla Sua Massa, agli altri, alla famiglia ed al lavoro mai negandosi, ci ha lasciato ed avrà già il Suo bel da fare in paradiso dove ritengo che ci sia arrivato sfruttando la corsia preferenziale, quella che il Signore Dio riserva a chi già qui in terra ha messo in pratica i Suoi insegnamenti a partire dall’amare il prossimo come se stessi.

E’ una giornata triste per Massa quella di oggi ed incontri già tanti occhi lucidi e leggi tanti pensieri tristi di chi ha saputo di questa brutta notizia e che si interroga sul perché Dio se l’è preso quando poteva ancora dare e fare tanto per la Sua famiglia, i Suoi amici, il Suo lavoro, il Paese. Ed allora da queste pagine stasera la forte partecipazione mia, della mia famiglia, dell’Amministrazione e dei dipendenti Comunali e di tanti cacciatori massesi che Lo hanno sempre avuto come punto di riferimento, che Lo ricorderanno di certo con affetto, al grande dolore che ha colpito la famiglia D’Esposito di Termini in particolare alla cara moglie Lina, ai figli Vanna e Antonio, al genero Luigi, alla nipotina Anna Pia, al fratello, alla sorella ed ai congiunti tutti mentre per Peppe già Angelo in quel Paradiso che Gli spetta di diritto oggi salga al cielo la nostra Preghiera».

Commenti

Translate »