Quantcast

Lettere da Piano di Sorrento: “Ancora sull’Istituto Nautico Nino Bixio”

Vi assicuro che come cittadino di Piano di Sorrento avrei preferito parlare del nostro glorioso “Istituto Nautico Nino Bixio” per eventi fausti, per raggiunti obiettivi di merito, piuttosto che per questa maledetta pandemia dovuta al Covid-19. Pare, purtroppo, che le classi I D e I A sono state colpite dal virus perché alcuni alunni sono risultati positivi. Ciononostante gli alunni non contagiati frequentano la scuola anche di pomeriggio per il recupero di quel monte di ore, nell’ambito di quella cosiddetta “flessibilità”. Non vi è alcun dubbio che la direzione scolastica mostri attaccamento ai suoi doveri, con la voglia di recuperare quelle ore perdute e ciò è certamente lodevole, in una società come la nostra che ospita tanti furbetti che si sottraggono al lavoro, ma in questo momento delicatissimo per la nostra salute è prudente consentire la permanenza degli alunni, anche nelle ore pomeridiane, lasciare che quelli, specie i “pendolari”, mangino tutti insieme, sostando in ambienti probabilmente infetti, tenendo presente che, sino a questo momento, gli adolescenti non sono stati vaccinati?
Siamo tutti un po’ preoccupati perché dopo le riaperture disposte dal Governo, c’è chi ha dimostrato molta leggerezza ed incoscienza con assembramenti senza indossare mascherina, abbassando così la soglia di salvaguardia.
È auspicabile per tutti, e soprattutto per il buon andamento della scuola, che si adottino, proprio in questo momento, cautele maggiori di quelle tenute prima.

(avv. Augusto Maresca)

Commenti

Translate »