Quantcast

La XVIII edizione del Positano Teatro Festival nel segno di Milva

Quest’anno la 18esima edizione del Positano Teatro Festival sarà nel segno di Milva, a dichiararlo è il Direttore artistico Gerardo D’Andrea, che ha annunciato un omaggio recitato e cantato affidato a Martina Carpi (attrice del Piccolo di Milano con Strehler) nella parte narrata, mentre sarà la bravissima Antonella Morea a cimentarsi nella parte cantata accompagnata al piano da Mariano Bellopede. Il nuovo Sindaco di Positano, Giuseppe Guida, ha dimostrato la stessa sensibilità del suo predecessore, Michele De Lucia, verso quest’evento culturale che si celebra nella città verticale dal 2001, che si fregia del “Gassman” come miglior rassegna estiva e della Medaglia al valor culturale del Presidente della Repubblica (assegnato da Giorgio Napolitano). Anche quest’anno durante la kermesse teatrale verranno consegnati i premi “Annibale Ruccello” e quello del “Pistrice” dedicati a personalità di spicco del mondo culturale. La serata inaugurale si terrà il 7 agosto e vedrà artisti di fama allietare il pubblico dell’anfiteatro di Piazza dei Racconti per quattro serate, una in più rispetto alla rassegna breve ma intensa del 2020. Nonostante la pandemia e una campagna vaccinale che ancora non ci permette di dire di essere covid free,  il Teatro, quello che mi piace scrivere con la ti maiuscola,  a Positano continua in nome dell’arte e soprattutto del lavoro, perché non dimentichiamo che i lavoratori del mondo dello spettaccolo  come quelli del comparto turistico sono stati messi in ginocchio da questa tragica situazione. Infine mi piace citare questi versi che Alda Merini scrisse per Milva: “Coloro che pensano \ che la poesia sia disperazione \ non sanno che la poesia \ è una donna superba \ e ha la chioma rossa*”, sono sicuro che Gerardo D’Andrea, Martina Carpi e Antonella Morea renderanno omaggio a quella che è stata e sarà per sempre “poesia superba dalla chioma rossa” con un grande spettacolo teatrale. di Luigi De Rosa
“Venite a teatro, venite a teatro, venite a teatro!”

(*Milva canta Merini, 2004)

Generico maggio 2021

Commenti

Translate »