Quantcast

La ripresa del turismo per la Costa d’Amalfi passa dai turisti stranieri e i social.

Costiera Amalfitana. Far ripartire il turismo italiano è una priorità in questo momento. “Il mondo vuole viaggiare in Italia e l’Italia è pronta a ridare il benvenuto al mondo”, per cui la Costa d’Amalfi non deve farsi trovare impreparata. Infatti il turismo internazionale, negli anni scorsi  pesava per oltre il 51% in Italia in termini quantitativi, di cui il 15-20% c’era in Costiera, e spesso si trattava di turisti molto spendenti, come gli americani, asiatici e russi.

È vero che già negli scorsi due weekend ha avuto il pienone di parecchi turisti italiani, ma il turismo internazionale ha le sue caratteristiche.

Tuttavia, non si possono riportare i turisti stranieri sul territorio se non si passa l’esame sulla sicurezza. Quindi l’obiettivo della Costa, al fine di  non perdere terreno rispetto ai competitor è di trasmettere il messaggio di poter stare in Costiera in sicurezza. Infatti è evidente che in questo momento l’attrattività passa per la percezione di sicurezza. Il messaggio che deve arrivare è che si può venire a fare le vacanze qui, senza rischi per la salute e senza limitazioni. Un obiettivo che ha basi solide, poichè, in questi giorni sono iniziate le vaccinazioni per gli operatori turistici e operatori di vendita.

Un altro obiettivo che deve porsi la Costa è la promozione, mai come adesso, gli strumenti digitali avranno indubbiamente una rilevanza maggiore rispetto al passato, tanto nella fase di ispirazione e prenotazione del viaggio, quanto durante la ricerca di informazioni generiche. Per cui in questi giorni di preparazione alla stagione turistica 2021, rendiamo la Costa un posto accessibile a tutti, che si sponsorizza la Divina a 360°, promuovendo i bar o gli scorci del posto sconosciuti al resto del mondo.

social

Commenti

Translate »