Quantcast

La pratica illecita dell’uccellagione che è dura a morire

La pratica dell‘uccellagione è vietata in tutto il territorio italiano in ottemperanza all’articolo 3 della Legge n. 157 de 1992 è bene ricordarlo, come vale la pena ricordare che chi esercita l’uccellagione è sanzionato, dall’art. 30 della stessa legge, con l’arresto fino ad un anno o l’ammenda da euro 774 a euro 2.065. In Italia, tutti gli organi di polizia giudiziaria sono competenti in ordine ai reati legati all’uccellagione, pur se alcuni, risultano per le proprie finalità istituzionali, più impegnati e specializzati nell’antibracconaggio, quali la Polizia Provinciale e i Carabinieri forestali. Detto questo, stiamo ancora una volta a segnalare il ritrovamento di una rete di una schiappara in località Corbo-Rivo Scrivanessa, a monte di Crapolla e poco distante dal tratto di sentiero CAI 300 che intercorre tra le località Guardia e Cuparo; di reti simili, in passato, i volontari del WWF ci raccontano di averle  segnalate anche  in via Grottelle e al Capo di Sorrento, presso la Regina Giovanna . “E poi il suo corpo di piume s’appressò/al verde della terra amalgamandosi./Nessuno scrisse la notizia./Nessuno se ne curò.(…) sono versi del poeta José António Gonçalves, l’autore portoghese racconta della morte di un passero e di quanto della morte di un essere come un uccello alla fine agli uomini importi poco o nulla, convinti come sono di essere i padroni di questo pianeta e di poterne fare quello che gli pare e piace, salvo poi scoprire di essere altrettanto fragili come e più di un passero di fronte ai virus, che qualcosa ci dovrebbero aver insegnato. Potrà sembrare fatica di Sisifo, ma ostinatamente per l’ennesima volta ci proviamo a denunciare l’uso di queste crudeli quanto squallide trappole che vengono adottate per sterminare gli uccelli, al contrario del poeta la notizia la vogliamo dare perché il silenzio in questo caso farebbe gioco a chi le reti di uccellagione continua a disporle sfrontatamente mostrando disprezzo per le leggi vigenti e la vita di chi ha il diritto a vivere in santa pace su questo pianeta tanto quanto noi esseri umani.
di Luigi De Rosa

Commenti

Translate »