Quantcast

La Paganese si assicura permanenza in serie C al 97′. E’ polemica per il Bisceglie segui la diretta

“Ho soltanto da dire – ha dichiarato in conferenza stampa – che la nostra retrocessione è stata decisa a tavolino, è stata decisa dall’arbitro. Non abbiamo perso all’ultimo secondo, la partita era finita da 41 secondi, era stato tutto deciso da prima. La mia squadra ha disputato una grande prestazione, siamo stati penalizzati da un arbitraggio non all’altezza della situazione. Non vorrei che qualcuno dalla Lega abbia detto che il Bisceglie doveva retrocedere; così è stato, ci hanno fatto retrocedere. Avevamo la partita in mano, eravamo quasi sicuri di aver portato la barca in porto. Poi c’è stata questa situazione di palla lunga nella quale siamo stati anche un po’ ingenui. Ma lo ripeto, la partita era già finita. Purtroppo siamo arrivati a giocarci questi playout con la classifica peggiore rispetto alla Paganese, non era facile riuscire a ribaltarla. Quanto successo oggi sul campo, però, è evidente, l’arbitraggio è stato scioccante. La retrocessione è immeritata, per regolamento l’arbitro doveva fischiare alla fine del sesto minuto di recupero. Forse se la Paganese non avesse segnato saremmo ancora in campo a giocare la partita”, le dichiarazioni di mister Bucaro al termine della partita che ha decretato la retrocessione del Bisceglie. Felice, invece, Raffaele Di Napoli che, salvata la Paganese, rinnoverà il contratto per i prossimi 2 anni: “Voglio ringraziare il mio staff e tutti coloro che hanno lavorato dietro le quinte per la Paganese. Voglio ringraziare il presidente che insieme ai direttori Raiola e Accardi mi hanno voluto qua. Questa salvezza è tutta merito loro. E non per ultimo dei ragazzi: sono stati eccezionali. Quando ho accettato la sfida di Pagani sapevo di andare in una grande piazza. Ho accettato le critiche costruttive, non quelle da bar, perché mi hanno dato una spinta in più. La salvezza è anche merito dei tifosi, un regalo fatto alla città. Dedico questa salvezza a mia madre che non c’è più ma che è sempre vicina a me”. E sulle proteste del Bisceglie: “Se c’era una squadra che meritava di salvarsi eravamo noi, non so cosa possono recriminare loro. All’andata non ci hanno dato un rigore e ci hanno annullato un gol. Oggi abbiam disputato una partita strepitosa”.

 

TABELLINO PAGANESE-BISCEGLIE 3-2 (andata 1-2)

 

Reti: 47° Mattia, 67° Rocco, 84° rigore Diop, 91° Zagaria, 97° Diop.

 

Paganese (3-5-2; dal 75° 4-2-4): 30 Baiocco; 25 Cernuto, 23 Schiavino, 21 Sirignano; 5 Mattia (68° 10 Scarpa), 16 Onescu (75° 26 Guadagni), 28 Antezza, 33 Zanini, 3 Squillace; 18 Mendicino (66° 32 Raffini), 11 Diop. Allenatore: Raffaele Di Napoli. A disposizione: 1 Campani; 2 Esposito, 4 Sbampato, 20 Cicagna; 27 Curci, 6 Bramati, 7 Gaeta, 8 Bonavolontà; 29 Volpicelli.

 

Bisceglie (4-4-2; dal 60° 3-4-1-2; dall’81° 3-5-2): 22 Spurio; 25 Tazza (55° 26 Altobello), 5 Priola, 6 Vona, 3 Giron; 28 Pedrini (55° 24 Sartore), 8 Cittadino (73° 20 Romizi), 23 Maimone, 7 Mansour (73° 16 Gilli); 11 Rocco (81° 13 Zagaria), 14 Makota. Allenatore: Giovanni Bucaro. A disposizione: 1 Russo, 4 De Marino, 9 Cecconi, 10 Ibrahim, 18 Musso, 19 Vitale, 27 Bassano.

Commenti

Translate »