Quantcast

La frana del Largo dei Tigli a Vico Equense ancora lì dalla Befana, cosa si aspetta? foto

Più informazioni su

Vico Equense ( Napoli ) . Quattro mesi e mi dite cosa sia cambiato in Largo dei Tigli? Intanto è ripartita la scuola ma la frana della vergogna è ancora qui. Sembra che a nessuno interessi. Cosa c’è in questo Comuni che non funzioni? Perché tutte queste problematiche non vengono risolte per la sicurezza di tutti?

La frana che avvenuta il giorno della Befana al Largo dei Tigli, scrive aequa news, la pagina facebook dell’amico Enrico Di Palma,  merita particolare attenzione da parte degli amministratori locali, perché riguarda un’area particolarmente fragile e che nel passato ha già subito il distacco di una notevole fetta del costone. Il pericolo è della scuola media (e quinte elementari) dell’Istituto Comprensivo Costiero che, quando era la sede del vescovo aveva l’ingresso lato mare su un viale che partiva dal Castello e giungeva al sotto il piazzale della Cattedrale. Quel viale non c’è più per un tratto e un ispezione andrebbe fatta anche perché più sotto sono stati fatti interventi abusivi di privati e non si sa se migliorativi o peggiorativi della solidità dell’area. Nel dicembre 1941 un ragazzo di 11 anni, Francesco Rebuffat, cadde da un albero che stava oltre il parapetto e finì in mare. Sapeva nuotare e i pescatori andarono a cercarlo e lo presero aggrappato ad uno scoglio con le ossa rotte. Quel ragazzo sarà giudice della Cassazione.

Più informazioni su

Commenti

Translate »