Quantcast

In barca a vela con il Panda alla scoperta delle balene del Mediterraneo

Le Vele del Panda” questo il progetto sviluppato nel 2018 dal WWF Italia focalizzato sulla tutela e salvaguardia della fauna marina che intende integrare l’attività di monitoraggio dei cetacei nel Santuario Pelagos con viaggi che saranno organizzati da WWF Travel, il Tour Operator fondato nel 2017 proprio per realizzare proposte di ecoturismo legate a temi di salvaguardia e conservazione ambientale.
Sailsquare, vale a dire la più grande e affermata piattaforma dedicata alla prenotazione di vacanze ed esperienze in barca a vela è partner di quest’esperienza. Le vacanze in barca a vela sono già di per sé esperienze ecologiche che permettono di impattare al minimo in termini di inquinamento, ma anche di apprezzare appieno la natura incontaminata. Salendo a bordo di una crociera di ricerca WWF non solo si potrà vivere la magia di avvistare delfini e balene, ma ci si troverà immersi nella conoscenza di questi animali, dei loro comportamenti e delle loro abitudini.  “Noi abbiamo sempre pensato ai viaggiatori come una vera e propria specie da salvare dal turismo di massa, dalla banalità delle destinazioni, dal divertimento fatto in serie, e su questo ci siamo sentiti davvero in sintonia con il modello di vacanza proposto da Sailsquare”, aggiunge Gianluca Mancini, direttore di WWF Travel, nella presentazione del progetto sul sito ufficiale del WWF (info: http://www.wwf.it ) Le Crociere di Ricerca di WWF Travel, prenotabili su Sailsquare, sono adatte a tutti, famiglie con bambini, coppie, gruppi di amici ma anche persone che viaggiano da sole che vogliono unire la magia di una Crociera di Ricerca con la voglia di conoscere nuove persone a bordo. Non è necessario avere esperienza di vela, in quanto a bordo di tutte le crociere ci sarà uno skipper esperto, che oltre a portare la barca sarà molto felice di poter trasmettere la sua passione per la vela ai passeggeri, insegnando i fondamenti, per rendere l’esperienza ancora più ricca. Inoltre il progetto “Le Vele del Panda” non si ferma solo all’organizzazione di Crociere di Ricerca: il WWF, infatti, mira a costituire una vera e propria rete di “osservatori dei mari” che durante i loro viaggi potranno dare un piccolo contributo alla raccolta dati sui cetacei, utilizzando la piattaforma “iNaturalist” (www.inaturalist.org) ogni qual volta venisse avvistato un delfino o una balena, in modo da poterne tracciare la presenza e gli spostamenti.

Generico maggio 2021

Commenti

Translate »