Quantcast

Il Venezia approda in serie A. Il sindaco Brugnano: “Dedichiamo questa vittoria ai tifosi”

Il Venezia Calcio ritorna in Serie A dopo 19 anni, grazie al pareggio di 1-1 rimediato nella finale di ritorno dei playoff con il Cittadella, allo stadio “Pier Luigi Penzo”. All’andata i veneti si erano imposti per 1-0 per cui il pari del ritorno ha aperto le porte alla massima serie. Il sindaco Luigi Brugnaro, presente allo stadio insieme al vicesindaco Andrea Tomaello e ad altri esponenti dell’Amministrazione comunale ha commentato così questo successo: “Una giornata storica, bellissima per Venezia. Abbiamo visto una grande squadra, sostenuta da una bella società con dei tifosi che, anche a distanza, ci hanno fatto comunque sentire il loro supporto. A loro è dedicata la vittoria, come a tutta la città – sottolinea il primo cittadino. Abbiamo provato emozioni fortissime, che ci hanno fatto tornare indietro di tanti anni. Adesso si guarda al futuro e alla serie A. Ancora grazie a nome della città – conclude – e in bocca al lupo al Venezia Calcio per la nuova avventura”.

TABELLINO:

VENEZIA: Maenpaa 6, Ceccaroni 6.5, Modolo 6.5, Molinaro 6, Crnigoj 6 (dal 75′ Cremonesi 6), Mazzocchi 4.5, Taugordeau 6.5 (dal 55′ Fiordilino 6.5), Maleh 5, Aramu 6 (dal 39′ Ferrarini 6.5), Di Mariano 6 (dal 55′ Johnsen 6), Forte 6.5 (dal 75′ Bocalon 7).

CITTADELLA: Kastrati 6, Ghiringelli 6 (dal 66′ Gargiulo 6), Perticone 6.5 (dal 65′ Frare 6.5), Adorni 6.5, Donnarumma 5.5, Vita 6, Iori 6.5, Branca 6.5, Proia 7 (dal 66′ Pavan 6), Tsadjout 5.5 (dall’83’ Rosafio S.V.), Beretta 6 (dal 79′ Ogunseye 5.5).

AMMONIZIONI: Perticone, Ghiringhelli, Iori, Modolo, Forte.

ESPULSIONI: Mazzocchi, Aramu (dalla panchina).

RETI: 26′ Proia, 93′ Bocalo

Commenti

Translate »