Quantcast

Grande commozione e partecipazione ai funerali di Carla Fracci, un lungo applauso per l’ultimo saluto

Più informazioni su

Alle 14.30 di oggi, nella Basilica di San Marco a Milano, si sono celebrati i funerali dell’étoile della Scala Carla Fracci, scomparsa giovedì scorso all’età di 84 anni dopo aver lottato contro una malattia che alla fine l’ha strappata alla vita ed all’affetto dei suoi cari e del pubblico che tanto l’amava.

Dopo le tante persone che le hanno reso omaggio alla camera ardente, grande partecipazione anche per l’ultimo saluto in Basilica, con tanti ammiratori che hanno voluto seguire la cerimonia all’esterno dell’edificio religioso e tributarle l’ultimo omaggio. Le porte della chiesa sono state lasciate volutamente aperte in modo che tutti potessero essere presenti all’ultimo saluto ad una donna ed artista unica al mondo.

Non sono mancati i volti noti, dal ministro della Cultura Dario Franceschini al ballerino Roberto Bolle, alla prima ballerina della scala Nicoletta Manni. Tutti si sono stretti in silenzio al dolore dei familiari.

Sulla bara di Carla Fracci un cuscino di fiori bianchi, il suo colore preferito. Presenti anche i gonfaloni del Comune di Milano, della città Metropolitana e della Regione.

Dopo l’omelia un grande applauso ha riempito il silenzio della basilica ed il feretro è stato accompagnato all’uscita dalle note della “Traviata” di Giuseppe Verdi, con il sottofondo degli applausi della gente comune presente sul sagrato.

Giuseppe Scala, sindaco di Milano, ha chiesto all’azienda di trasporti pubblici milanese Atm, di poter rendere un omaggio a Carla Fracci dedicandole un tram della linea 1, quella che il padre dell’étoile conduceva quando era tranviere. Ecco il post del primo cittadino sui social: «Ciao Carla, oggi pomeriggio tutta Milano ti saluterà. Ho chiesto ad ATM di dedicarti un tram della linea 1, quella che passa davanti alla Scala; sarà un tram tutto bianco, con il tuo nome scritto in modo discreto. Penso sia un modo molto milanese di ricordarti, sobrio e che ribadisce i nostri valori e le nostre qualità. Valori e qualità che tu, orgogliosa figlia di un tranviere, hai portato nel mondo. Grazie a nome di tutte le milanesi e di tutti i milanesi».

Più informazioni su

Commenti

Translate »