Quantcast

Giornata Mondiale dell’Ipertensione a cura della Farmacia Elifani

Più informazioni su

Si è svolta il 17 maggio la Giornata Mondiale dell’Ipertensione 2021, un appuntamento promosso dalla World Hypertension Leage, di cui fa parte anche la Società italiana dell’ipertensione arteriosa (Siia) – Lega italiana contro l’ipertensione arteriosa. Il tema di quest’anno è stato declinato in tre ambiti d’azione: il primo è sintetizzato dal motto: “Misura la pressione sanguigna accuratamente, controllala, vivi più a lungo”, il secondo sottolinea l’importanza di dedicarsi anche a diffondere la consapevolezza dei rischi legati all’ipertensione, specialmente nelle aree a reddito medio-basso. Terzo focus è, invece, rappresentato dall’importanza di eseguire correttamente la misurazione della pressione, con metodi accurati e strumenti adeguati.

Cos’è la pressione arteriosa?

La pressione arteriosa è la forza esercitata dal sangue circolante sulle pareti arteriose a seguito della spinta data dal cuore. Si definisce pressione massima o sistolica quella rilevata al momento della contrazione cardiaca, mentre per pressione minima o diastolica ci si riferisce a quella misurata nel momento di riposo del cuore. Come spiega la Siia, un individuo ha una pressione alta, quando la massima è uguale o superiore a 140 mmHg e la minima a 90 mmHg. Livelli elevati di pressione arteriosa possono favorire l’insorgere di patologie cardiovascolare. «Nella maggioranza dei pazienti – spiega la Siia – la causa dell’elevazione pressoria è sconosciuta, mentre sono noti alcuni fattori, oltre all’età, che aumentano le probabilità di essere ipertesi o di diventarlo». Tra questi, possiamo menzionare: uno o entrambi i genitori ipertesi, eccessivo consumo di sale, sovrappeso e obesità, sedentarietà, uso di farmaci o sostanze che possono aumentare la pressione. Per evitare di diventare ipertesi si possono mettere in atto alcune misure di prevenzione, come mantenere un peso adeguato, ridurre il consumo di sale e cibi salati, limitare gli alcoolici, praticare regolarmente attività fisica.

La corretta misurazione della pressione

Per dare ai pazienti uno strumento in più sulla corretta gestione dell’ipertensione, in occasione di questa ventisettesima Giornata mondiale contro l’Ipertensione, la Siia ha realizzato una brochure informativa con il patrocinio di Assofarm, della Federazione degli Ordini dei farmacisti italiani e dell’Unione tecnica italiana farmacisti (Utifar), a sostegno della Campagna mondiale di sensibilizzazione per la lotta all’ipertensione arteriosa. «Solo la misurazione regolare e precisa della pressione arteriosa – si legge sulla brochure – permette di diagnosticare l’ipertensione e di verificare l’efficacia della terapia nella prevenzione delle complicanze cardiovascolari». Ma come si misura correttamente la pressione? La Siia lo spiega punto per punto: occorre essere in condizioni di riposo da almeno cinque minuti, senza aver fumato, bevuto alcool, caffè o te, mangiato pesantemente o fatto attività fisica, non bisogna parlare nè muoversi, ma stare seduti con la schiena appoggiata e il braccio su un tavolo all’altezza del cuore. Si raccomanda di effettuare ogni volta almeno due misurazioni consecutive con un apparecchio validato, utilizzando un bracciale di dimensioni adeguate al proprio braccio. In caso di pazienti come donne in gravidanza, diabetici, anziani, obesi, ecc., si consiglia l’utilizzo di apparecchi specificatamente validati.

Più informazioni su

Commenti

Translate »