Quantcast

Dodici vittorie su dodici: la Folgore approda al secondo turno play-off

Dodici su dodici. Prosegue la marcia inarrestabile della Folgore Massa, che dopo il 3-0 conquistato nella gara d’andata, riserva a Fiumicino lo stesso trattamento anche nel retour match del Palatigliana. Un successo rotondo, che lancia il roster costiero alla seconda fase del play-off promozione dove affronterà la Sacs Napoli in un doppio confronto che promette emozioni e spettacolo. Le due squadre si sono già affrontate nel girone H2, con Gianpio Aprea e compagni usciti vittoriosi da entrambe le sfide senza mai perdere un set.

I biancoverdi sono un diesel, e dopo un avvio un po’ sonnacchioso, mettono la testa avanti dopo il break pesante conseguito con il turno di Gianpio Aprea dai 9 metri. Il sostanziale equilibrio è rotto dalla verve di Armenante (6) e Lugli (5), che bombardano da ogni posizione fino al lob delicato di Esposito che chiude il primo parziale.

Il copione non cambia nel secondo parziale, con Fiumicino nel ruolo di lepre ed il roster biancoverde a mettere le cose in chiaro con il servizio flottante di capitan Aprea a creare scompiglio nella ricezione ospite. Il gap aumenta progressivamente, e l’ace di Pontecorvo (come da consuetudine schierano al posto di Esposito per il giro in seconda linea) a chiudere il parziale che vale la qualificazione.

Coach Nicola Esposito inizia il terzo set con il recuperato Sorrenti al posto di Armenante, quindi c’è spazio per Miccio e Grimaldi quando è tempo di invertire la diagonale palleggiatore/opposto. Si va punto a punto fino alle battute conclusive, ed ancora una volta la panchina lunga fa la differenza con Fabio Cuccaro in primo tempo che finalizza l’alzata calibrata di Miccio per festeggiare una vittoria che aumenta l’autostima in vista del lungo percorso verso la promozione.

Il tecnico biancoverde parte con capitan Aprea in diagonale con Lugli, Deserio e Pilotto al centro, Armenante ed Esposito in posto 4, Denza libero.

PRIMO SET

Fiumicino scatta più veloce dai blocchi di partenza, ma due punti consecutivi di Lugli riportano subito il parziale in parità (3-3). Esposito riceve in palleggio e poi chiude in diagonale, gli ospiti alzano il ritmo (5-8), ma la musica cambia quando il capitano Gianpio Aprea si presenta dai 9 metri. Il suo servizio flottante è di difficile lettura, Armenante ha il braccio caldo, poi il monster block di Pilotto porta la Folgore per la prima volta avanti (9-8). Lugli trova il block-out, quindi Armenante riceve in palleggio poi Aprea va a una mano per la sassata di Esposito che piazza il 13-11. Fiumicino non molla e pareggia (13-13), Armenante spolvera la riga di fondo, quindi Pontecorvo (subentrato a Esposito) difende alla grande e poi ci pensa il solito Armenante a bucare il parquet per il 16-14. Lugli affonda in lungolinea, Armenante apre i tentacoli sotto rete, mentre il primo tempo di Pilotto chiude virtualmente il parziale con il punto del +5 (20-15). Luglie sale sul muro (21-16), Pilotto trova l’ace dai 9 metri (23-18), Fiumicino attacca out ed al secondo tentativo la Folgore chiude i conti con un lob di Esposito che cade dolcemente alle spalle del muro.

SECONDO SET

Armenante entra caldissimo e scarica subito un tracciante all’incrocio delle righe, quindi Pilotto ed Esposito in rapida sequenza spediscono la Folgore sul 3-1. Lugli cerca e trova il muro fuori e va a segno al terzo tentativo (4-3), ma Fiumicino raccoglie le forze e con un break pesante passa a condurre (5-7). Armenante salta da fermo e chiude di prepotenza, poi due errori del roster laziale ed è subito parità (7-7). Il servizio di capitan Aprea è ancora una volta decisivo: gli ospiti soffrono, poi Armenante mette la propria forma sia in attacco che a muro, Pilotto sfonda centralmente e quindi ancora Armenante premia la difesa strepitosa di Denza per il +3 (11-8). Fiumicino sbaglia molto al servizio, mentre la slash di Esposito costringe l’allenatore laziale a chiedere la sospensione tecnica sul 17-10. Al rientro la musica non cambia: Esposito fa la voce grossa a muro, Fiumicino attacca out e poi una nuova slash griffata Deserio segna il massimo vantaggio biancoverde (20-10). Lugli chiude dopo la difesa sontuosa di Armenante, quindi affetta il pallone per una traiettoria velenosa che cade sulla riga (23-13). Torna in campo Sorrenti, ed è subito slash vincente sul servizio arrotato di Pontecorvo che poi esplode di gioia dopo l’ace a chiudere sia il secondo set che il discorso qualificazione (25-13).

TERZO SET

Coach Nicola Esposito parte con Sorrenti dall’inizio, in diagonale con Esposito a formare la batteria di posto 4. Fiumicino scappa (1-3), ma è subito ripreso dalla bomba di Lugli e da un ingenuo fallo di formazione (3-3). Deserio piazza un monster block da paura, quindi Sorrenti chiude di precisione premiando la gran difesa di Esposito (6-5). Lugli scardina il muro sul bagher di Esposito, Sorrenti chiude con un diagonale stretto e poi l’ace di capitan Aprea vale il +3 (9-6). Fiumicino sbaglia due servizio di fila, Lugli sfonda il muro a 3 laziale e poi sale in cielo per il 14-10 di pregevole fattura. Il mister biancoverde inverte la diagonale palleggiatore/opposto inserendo Miccio e Grimaldi per Lugli e Aprea. Grimaldi premia la splendida difesa di Denza, entra anche Cuccaro per Pilotto, quindi Miccio va no look per la parallela esterna di Grimaldi (17-14). Miccio serve Cuccaro che sfonda nei tre metri, poi inventa per Esposito a finalizzare per il 19-16. Fiumicino forza ma aumentano gli errori: un’invasione regala il match point che chiude subito Cuccaro con un primo tempo ben assestato (25-23).

 

SHEDIRPHARMA FOLGORE MASSA – ISOLA SACRA FIUMICINO 3-0 (25-19, 25-13, 25-23)

SHEDIRPHARMA FOLGORE MASSA: Aprea 2, Lugli 12, Deserio 2, Pilotto 6, Armenante 11, L. Esposito 8, Denza (L). Cambi: Sorrenti 3, Pontecorvo 1, Grimaldi 2, Miccio, Cuccaro 2. N.e.: Gionchetti. All: N. Esposito.

Commenti

Translate »