Quantcast

Decreto “Sostegni bis” in dirittura d’arrivo. Un aiuto per le imprese segnate dalla pandemia

Previsto uno stanziamento di 20 miliardi di euro

Dovrebbe approdare entro la settimana, sul tavolo del Consiglio dei Ministri, il Decreto “Sostegni bis”, misura che si sviluppa in 48 articoli e che prevede lo stanziamento di 20 miliardi di Euro, 14 sotto forma di contributi e altri 6 in termini di sgravi fiscali, a beneficio delle imprese maggiormente segnate dalla pandemia.

Le risorse più cospicue, anche in questa circostanza, saranno appunto gli indennizzi che saranno erogati a fronte di una perdita di fatturato non inferiore al 30% e calcolata o su base mensile afferente al 2020 sul 2019, oppure raffrontando il periodo 1aprile 2020-31 marzo 2021 con lo stesso lasso di tempo relativo al 2019/2020.

Nel provvedimento – come riporta la Fenailp (Federazione Nazionale Autonoma Imprenditori e Liberi Professionisti) – anche uno sgravio di ulteriori 5 mesi sugli affitti commerciali grazie all’introduzione di un credito d’imposta al 60%, abbassato al 50% in caso di locazione d’azienda e lo stop alla prima rata IMU per bar, alberghi e ristoranti i quali saranno esentati anche dal pagamento del canone RAI.

Confermata inoltre la cancellazione della tassa sull’occupazione del suolo pubblico per esercenti e ambulanti mentre, sul versante del credito, sarà prorogata al 31 dicembre la moratoria per le PMI che riguarderà i prestiti e i finanziamenti rilasciati prima di marzo 2020 e solo la quota capitale delle rate per quelli con scadenza tra luglio e dicembre 2021.

Ritocco al ribasso, invece, dal 100% al 90% per l’entità massima possibile della garanzia relativa alle risorse stanziate dal Fondo per le PMI. Per quanto concerne invece le start up innovative piccole e medie, le stesse potranno contare sino a dicembre 2025 sulla cancellazione dell’imposta al 26% sulle plusvalenze derivanti dalla cessione di partecipazioni in questo tipo di attività.

Con il “Sostegni bis” arriverà pure lo slittamento al 1gennaio 2022 dell’entrata in vigore della plastic-tax.

Commenti

Translate »