Quantcast

Costiera Amalfitana – Vaccini “Open” per fragili, disabili, caregiver e over60 salta e il Comparto turistico aspetta ancora l’ASL

Dal sindaco Andrea Reale referente per la sanità  della conferenza dei sindaci Costa d’ Amalfi riceviamo la notizia, che appiamo prontamente pubblicato, che l’Asl Salerno comunica che anche in questo fine settimana (domani 22 e domenica 23 maggio) tutti i centri vaccinali saranno “OPEN”(aperti) alle seguenti categorie: Fragili, Disabili, Caregiver e Over60.

Salvo ricevere poi la notizia che i centri vaccinali di Maiori e Tramonti non faranno giornata “Open” per carenza dei vaccini , mentre a Positano e Cetara si erano già organizzati , e bene, per i vaccini over 50,  per cui impossibile farne altri domani e domenica, ovviamente visto che è partita la stagione turistica e con essa il caos inevitabile, e benvenuto in certi casi, non si fanno .

Tali categorie  potevano vaccinarsi presentandosi ai  punti vaccinali ASL della Costiera di VIETRI – CETARA- TRAMONTI – MAIORI – POSITANO senza aver ricevuto la convocazione, purché siano già registrati in piattaforma.

Questi gli hub attivi in Costiera Amalfitana: a Vietri sul Mare (centro pastorale-parrocchiale “Don Luigi Magliano”), Cetara (palestra comunale), Maiori (Palazzo Mezzacapo),Tramonti (Casa del Gusto) e Positano (poliambulatorio “Domenico Fiorentino”).

Insomma in tutta la Costiera amalfitana non si farà questa giornata open nel giro di telefonate di Positanonews solo Vietri sul mare avrà questa possibilità, ma non si sa se ci saranno i vaccini e l organizzazione sufficiente affluenza,  ma è anche problematico organizzarsi con avvisi di 48 ore prima.

La cosa più grave è il comparto turistico che si era organizzato a Praiano , grazie al Distretto turistico Costa d’ Amalfi  guidato da Andrea Ferraioli che ha fatto salti mortali, che ancora non ha avuto la disponibilità dei vaccini , per cui l’annuncio della Confindustria di Salerno è rimasto un annuncio vuoto, si era fatto i conti senza l’oste…è venuto meno chi doveva fornire i vaccini.

La Regione Campania ha puntato sulle isole del Golfo di Napoli, Capri, Ischia e Procida, poi si doveva partire con le altre località turistiche , Sorrento è riuscita a far partire il proprio hub all’Hotel Vesuvio con la Federalberghi, ma basta. In Costiera amalfitana si hanno difficoltà anche con l’ordinario, l’altro giorno mancavano i vaccini anche all’Ospedale Costa d’ Amalfi di Castiglione di Ravello, che dipende dall’Ospedale Ruggi d’ Aragona di Salerno  e non solo con gli hub, gestiti territorialmente da personale al quale va da tutti noi solo un encomio vista l’incertezza in cui devono operare, dall’Asl, quindi il problema è generale.

La proposta da condividere era quella del sindaco di Positano Giuseppe Guida, con l’hub che sta lavorando benissimo a pieno ritmo ,  procedere velocemente alle fasce d’età in maniera ordinaria per immunizzare al più presto la popolazione e organizzarsi per tempo, non last minute, solo quando si è certi di poter operare.

 

Commenti

Translate »