Quantcast

Coronavirus: cala l’Rt, Italia quasi tutta gialla. Solo la Valle d’Aosta resta in zona arancione

Più informazioni su

Coronavirus: cala l’Rt, Italia quasi tutta gialla. Solo la Valle d’Aosta resta in zona arancione. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha da poco firmato le nuove ordinanze che andranno a determinare il cambio dei colori delle regioni a partire dal prossimo lunedì, 17 maggio 2021, alla luce dei dati del monitoraggio settimanale dell’Iss.

Anche la prossima settimana nessuna regione in zona rossa: l’Italia, con la sola eccezione della Valle d’Aosta che resta in arancione, sarà quasi interamente in zona gialla.

Il risultato si deve in primo luogo ai numeri dell’indice di trasmissibilità Rt nazionale, ancora per questa settimana il parametro più importante per decidere le assegnazioni delle regioni nelle quattro fasce colorate, ancora in calo rispetto alle settimane precedenti.

In calo anche l’incidenza settimanale dei casi ogni 100mila abitanti, passata per la prima volta sotto quota 100: 96 il dato nazionale stimato.

Secondo la bozza del monitraggio settimanale dell’Iss, nessuna Regione è classificata a rischio alto, quattro (Calabria, Lombardia, Toscana e Umbria) hanno una classificazione di rischio moderato. Tutte le altre sono a rischio basso. Solo due regioni (Lombardia e Toscana) sono sopra la soglia critica del 30% per le terapie intesive, la Calabria è sopra il 40% per i ricoveri ordinari.

Più informazioni su

Commenti

Translate »