Quantcast

Contributi per l’imprenditoria giovanile in agricoltura. Di che si tratta e chi può beneficiarne

La Senatrice Luisa Angrisani del Movimento “L’Alternativa c’è” parla dei contribuiti per l’imprenditoria giovanile in agricoltura: «È aperto il nuovo portale “Più Impresa”, dedicato all’imprenditoria giovanile, con l’estensione sull’intero territorio nazionale, del contributo a fondo perduto fino al 35 per cento della spesa ammissibile. Al contributo resta abbinato il mutuo a tasso zero di importo fino al 60 per cento dell’investimento. La misura è dedicata ai giovani che intendono subentrare nella conduzione di un’azienda agricola o che sono già attivi in agricoltura da almeno 2 anni e intendono migliorare la competitività della loro impresa.

Nelle more della pubblicazione del decreto attuativo di cui all’art. 43-quater del cd. “Decreto semplificazioni”, ogni domanda sarà istruita utilizzando per l’intero territorio nazionale le disposizioni relative a “Resto al Sud” (di seguito riportate), con due novità:

  • estensione a 41 anni non compiuti dell’età dei richiedenti;
  • riduzione della percentuale di garanzia dal 120 per cento al 100 per cento dell’importo del mutuo agevolato.

Commenti

Translate »