Quantcast

Cava de’ Tirreni/Vietri sul Mare, strada dell’Avvocatella riaperta. Il parroco: “Ora illuminatela”

Cava de’ Tirreni/Vietri sul Mare, strada dell’Avvocatella riaperta. Il parroco: “Ora illuminatela”. A parlarcene è Giuseppe Ferrara in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano La Città di Salerno. Fa ancora discutere la provinciale 75, nonostante il mese scorso la strada che collega la frazione di Dragonea di Vietri sul Mare alla località Avvocatella di Cava de’ Tirreni sia stata riaperta dopo un lungo periodo di divieto al transito disposto in seguito alla frana di settembre scorso. Ripristinata la viabilità in zona, infatti, i problemi non sono del tutto risolti: i cittadini ora puntano il dito contro la scarsa visibilità del tratto, dovuta perlopiù alla carenza di illuminazione.

A sollevare la questione è stato il parroco della comunità missionaria di Dragonea, padre Pietro Parcelli , che già era salito sulle barricate in occasione delle rimostranze sulle lungaggini per la riapertura della strada. In una lettera di ringraziamento destinata ai sindaci di Cava e Vietri, Vincenzo Servalli e Giovanni De Simone , infatti, padre Pietro ha colto l’occasione anche per sollecitare un intervento per migliorare l’illuminazione pubblica in zona. «La strada provinciale 75 è aperta e la stiamo percorrendo con sicurezza – ha scritto padre Pietro ai sindaci – . Vogliamo manifestare la nostra riconoscenza per il lavoro realizzato. La nostra gratitudine va ai sindaci, alla Provincia, agli operai e a tutti coloro che hanno contribuito a risolvere questa situazione della strada che ha provocato sofferenze e disagi alla popolazione. Vogliamo anche ricordare, però, che la strada ha sempre bisogno di manutenzione. Tra l’altro è necessaria l’illuminazione dal momento che di notte abbiamo un certo timore di percorrerla».

Altre problematiche, invece, erano state sollevate nelle ultime settimane dai referenti del Comitato Civico della zona, impegnati nella battaglia per la riapertura della strada: hanno avuto modo di sollecitare ulteriori interventi in materia di risoluzione del degrado e maggiori controlli. È emerso, infatti, che, nonostante i lavori di pulizia e riapertura della strada, continuano a verificarsi episodi di inciviltà collegati allo sversamento illecito di rifiuti. Non sono mancate le occasioni in cui, sul ciglio del tratto e in più punti sul limitare della carreggiata, sono state rinvenute vere e proprie micro- discariche di rifiuti ingombranti e pericolosi e d’amianto. Per questo motivo il Comitato, tramite un esposto-denuncia indirizzato alle amministrazioni comunali e alla Provincia di Salerno, hanno chiesto agli enti competenti di predisporre un controllo più serrato della zona così da scoraggiare gli incivili e ridare decoro a una zona panoramica e soprattutto di fondamentale utilità per gli spostamenti quotidiani tra Cava de’ Tirreni e Vietri sul Mare.

Commenti

Translate »