Quantcast

Aphrodisia, mostra di Michele Iodice presso Intragallery

Napoli – Da ieri, 26 maggio, fino al 9 luglio è in programma presso Galleria d’arte contemporanea “Intragallery” a Chiaia la mostra di Michele Iodice dal titolo “Aphrodisia”. L’artista e designer partenopeo, che ha fatto del recupero del materiale il punto di partenza di molte delle sue creazioni utilizzando ferro, latta e alluminio riciclati, in questa personale si misura con il concetto di “erotismo”. Michele Iodice mette in scena qui, oggi, una erotica danzata, una sensualità socievole e acrobatica, e anche una mitologia decorativa. – scrive il francesista e critico d’arte Giuseppe Merlino – Le parole “aphrodisia”, in greco antico, e “veneria” in latino, definiscono gli atti sessuali provocati dalla urgenza del desiderio e dalla qualità del piacere che procurano: urgenza e intensità che potevano essere incontrollabili e perciò temibili. Gli “aphrodisia” sono eccitanti per tutti i sensi perché, più di ogni altro gesto del nostro corpo, impigliano l’anima con il corpo: sono l’erotismo!” (da Napoli Click 25 maggio 2021 N.d.r.). Michele Iodice di cui ricordo O.O.PARTS / OUT OF PLACE ARTIFACTS / Reperti Impossibili, mostra presentata a Capri nel 2016, dove, intrigato dal piccolo antiquarium della fondazione Cerio, creò una vera installazione site specific di opere ready made, ispirate ai reperti paleontologici ed archeologici collezionati dallo studioso Ignazio Cerio, come in quell’occasione, ci sorprenderà e emozionerà con il suo indiscutibile estro creativo. L’erotismo nelle opere di Iodice è energia, leggiadria, socievolezza e contenuto, lontanissimo dal piacere legato al porno che nella migliore delle ipotesi è sempre un corso di anatomia genitale comparata che esibisce l’infinito variare dei dettagli degli organi genitali. L’erotismo mostrato da Iodice in queste opere, per certi versi, come osserva Merlino nel testo critico, ricorda invece il Nuovo Mondo Amoroso di Charles Fourier, in sintesi nell’0pera dello scrittore francese l’idea di fondo è che la natura ha creato l’amore per moltiplicare i legami sociali.
La mostra sarà visitabile fino al 9 luglio 2021, su appuntamento e con ingresso contingentato, nel rispetto della normativa anti-Covid.
Info: Galleria d’arte contemporanea a Napoli Dal lunedì al venerdì, 17.00 / 20.00, e su appuntamento. Via Cavallerizza a Chiaia 57; http://www.intragallery.it

Generico maggio 2021

Commenti

Translate »