Quantcast

Anna Caiazzo laurea in Management la tesi sulla Governance turistica del Cilento , fondamentale Positanonews

Più informazioni su

Turismo e coste della Campania, in particolare delle province di Salerno e Napoli, la Costiera amalfitana, Penisola Sorrentina e Cilento, sono al centro degli articoli di Positanonews. Ci sorprende piacevolmente che dai nostri articoli, poi approfonditi e sviscerati negli atti documentali, in tanti prendono spunti per le tesi di laurea. Positanonews.it nel corso dei suoi 16 anni di vita è stato citato in tesi di Laurea a Milano, Roma e Napoli . La cosa che ci commuove è che c’è chi ci scrive per ringraziarci come Anna Caiazzo alla quale facciamo i nostri migliori auguri .

Salve, mi chiamo Anna Caiazzo e il 29 aprile ho discusso la mia tesi di laurea in Management delle imprese turistiche dal titolo “Governance turistica delle aree protette: il caso del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.” Volevo ringraziarVi perchè il Vostro editoriale online è stato fondamentale nella fase di ricerca sul territorio. Mi ha consentito di analizzare effettivamente le progettuaità attive su di un territorio tanto complesso quanto magnifico e ricco di potenzialità. Spero davvero che il mio lavoro, nel suo piccolo, accenda l’attenzione sul Cilento, che ne ha davvero bisogno!

Anna Caiazzo

 

Ecco una introduzione per noi

Lo scopo primario del mio lavoro di tesi è stato utilizzare la letteratura internazionale e nazionale per cercare modelli e forme possibili di governance per il Cilento.

A tale scopo, all’interno dell’elaborato sono stati trattati prima i segmenti di turismo sostenibile, e le modalità in cui tali prodotti rispondono concretamente al fabbisogno di tutela e valorizzazione delle destinazioni, specie le aree protette.

Successivamente, sulla base del framework teorico definito in precedenza, mi sono rivolta al contesto preso in esame, il quale è stato analizzato in due fasi: in primo luogo con un’analisi desk, tramite la mappatura degli attori presenti e la creazione di una tabella contenente alcuni dei progetti attivati dagli attori locali presi a campione. E proprio in tale fase gli articoli online di giornali locali sono stati fondamentali.

Successivamente, mi sono rivolta ad enti pubblici e imprenditori cilentani particolarmente rilevanti. In particolare, ho avuto modo di intervistare il sindaco del comune di Pollica, il direttore dell’Oasi fiume Alento e il fondatore della cooperativa Vivi Cilento.

Sulla base delle ricerche condotte e dell’analisi delle progettualità attive nel territorio, è stato possibile ricostruire la rete di attori presenti in Cilento ed analizzare la situazione di partenza in termini di governance.

L’obiettivo della tesi è stato dunque quello di capire come e fino a che punto un assetto di governance possa supportare lo sviluppo di prodotti turistici sostenibili in Cilento. Il territorio risulta infatti ricco di risorse multi-vocazione e potenzialmente adatte allo sviluppo di turismo sostenibile. Tuttavia, dalle ricerche sono emerse numerose criticità legate alla mancanza di una governance formalmente costituita, tra cui la forte stagionalità dei flussi, la concentrazione sulla fascia costiera e la frammentazione dell’offerta turistica. Si tratta dunque di un contesto ricco di potenziale ma in cui c’è bisogno ancora di lavorare al fine di definire un’ “architettura” che consenta di pianificare, gestire e coordinare i numerosi attori sul territorio.

Più informazioni su

Commenti

Translate »