Quantcast

Ambulanza presa a sassate: trasportava paziente con infarto in corso

Più informazioni su

I Carabinieri sono a caccia del gruppo di ragazzi che ha ostacolato il mezzo diretto all’ospedale di Cefalù. Lo scrive Today.it.

Lancio di pietre e bottiglie contro un’ambulanza che stava trasportando un paziente colto da infarto. E’ successo a Termini Imerese, in provincia di Palermo. Al momento dei fatti l’ambulanza del 118 stava transitando in via Stesicoro ed era diretta con il paziente cardiopatico verso l’ospedale di Cefalù. Il mezzo è stato danneggiato.

“Durante il passaggio a velocità sotto cavalcavia, come hanno raccontato i soccorritori ai carabinieri, un gruppo di ragazzi, ha lanciato bottiglie e pietre, rompendo il vetro anteriore, con le schegge finite dentro abitacolo in faccia all’autista, che ha dovuto frenare con grande rischio di per l’incolumità dell’equipaggio e del paziente” si legge sul sito dell’Ansa. Gli autori dell’aggressione sarebbero fuggiti a piedi. Sul caso indagano i carabinieri. Per trasportare il paziente è dovuta arrivate un’ambulanza da Caccamo.

“Invitiamo l’autorità giudiziaria a fare il possibile per trovare i delinquenti che hanno compiuto un gesto così grave” ha affermato Fabio Genco, direttore del 118 di Palermo e Trapani. “L’ambulanza procedeva con sirena in codice rosso. Il mezzo era nuovissimo e uscito dalla fabbrica 10 giorni fa”. Secondo Genco, l’ambulanza “si è dovuta fermare e aspettare un altro mezzo di soccorso che arrivava da un centro vicino e provocando così un ritardo dei soccorsi. Oltre al parabrezza scheggiato è stato rotto il vetro lato autista. Solo la prontezza di riflessi del soccorritore e il sangue freddo ha evitato il peggio”.

Più informazioni su

Commenti

Translate »