Quantcast

Vittoria storica per la Macedonia che batte la Germania per 2-1. Decisivo Elmas

Un’impresa in cui nessuno credeva quella della Macedonia che ieri sera ha battuto la Germania di Joachim Low per 2-1. Il match valevole per la qualificazione ai mondiali è stato molto combattuto: a segno Goran Pandev e soprattutto Eljif Elmas che ha finalizzato la rete della vittoria. La squadra e la città hanno festeggiato tutta la notte mentre per la Germania questa è soltanto la terza sconfitta in 87 anni nelle qualificazioni Mondiali. Nella formazione tedesca era presente anche l’ex azzurro Amin Younes, entrato al 63′ al posto dell’atalantino Gosens. Ai microfoni di KissKissNapoli, George Gardi, agente di Eljif Elmas, si è così espresso: “Era molto contento perché ha fatto un’impresa storica e c’è molto entusiasmo in Macedonia. Nelle ultime quattro partite ha fatto tre gol in nazionale, ha numeri più da attaccante che da centrocampista. In nazionale sente tante responsabilità, si carica la squadra sulle spalle. Vive con serenità questo periodo, era convinto che avrebbe fatto buone partite, me l’aveva detto”. Per quanto riguarda il ruolo del giocatore: “A Napoli gioca in due ruoli che non sono i suoi: mediano ed esterno di attacco. Lì non può esprimersi al meglio, fa fatica. Ma quando ha giocato nella sua posizione naturale mi sembra che abbia fatto sempre bene, vedi la gara contro il Parma. Elmas è un calciatore moderno, ha giocato anche da trequartista dietro le due punte. Poi ha cambiato ruolo giocando più dietro. Ha fatto anche l’attaccante in un paio di occasioni, ma fa meglio quando gioca più arretrato”.

Commenti

Translate »